Continua a tremare la terra tra il Meridione italiano e le altre nazioni del mediterraneo e poco fa c'è stato un altro evento sismico, seppur molto leggero. Sono davvero numerose le scosse nella zona e nelle ultime due settimane se ne registrano 5 tra Balcani e Meridione italiano. Il 26 dicembre, si è registrata la prima, avvenuta a pochi chilometri dalla costa dell'isola greca di Lefkada e ha avuto una magnitudo di 4.8. La scossa, ha avuto un ipocentro a circa 10 chilometri ed è avvenuta la notte del 26 dicembre, è stata sentita in tutta la penisola salentina e ci sono state diverse segnalazioni anche dalla provincia di Bari.

L'attività sismica

Successivamente, il 4 gennaio a pomeriggio, si è registrata la seconda scossa [VIDEO].

Esattamente, l'epicentro è stato registrato a Sud del Montenegro. Si è trattato della scossa più forte, di magnitudo 5.2 della scala Richter secondo l'INGV. La scossa è stata sentita in modo molto forte a 150- 200 chilometri di distanza dall'epicentro. Anche in questo caso, le segnalazioni non sono mancate dalla provincia di #Lecce. Inoltre, per la scossa avvenuta nel Montenegro, si sono registrate segnalazioni in zone del Centro della regione pugliese: a Trani, Putignano, Martina Franca, Taranto.

Ieri, sabato 13 gennaio, si sono verificate due scosse [VIDEO]: alle ore 16.05 e 25 secondi, si è registrata una scossa a pochissimi chilometri dalla scossa del Salento. A circa 20- 30 chilometri dalla costa del Capo di Leuca, si è registrata una lieve scossa di magnitudo 2.9. In questo caso, nessuno si è accorto della scossa, essendosi trattato di un sisma molto lieve.

In questo caso si è avuto un ipocentro particolarmente profondo: a 24 chilometri. Poco prima, alle ore 15.52, si è registrata ieri una scossa in provincia di Catania, sempre nel basso Mediterraneo: l'ipocentro è stato a 4 chilometri. L'epicentro, in questo caso è stato molto vicino all'Etna, esattamente a Zafferana Etnea, in provincia di Catania. La magnitudo è stata di 2.5. Le altre scosse verificate si sono registrate al Centro italia: a Norcia (magnitudo 2.0), costa marchigiana (magnitudo 2.3) e Muccia, in provincia di Macerata, con magnitudo 2.2.

14 gennaio: nuova, lieve, scossa di terremoto

Dopo le scosse dei giorni scorsi, oggi, domenica 14 gennaio, se n'è verificata un'altra in territorio pugliese. Il #Terremoto è stato molto leggero e non è stato avvertito nella zona, ma i sismografi lo hanno registrato esattamente alle ore 16 e 53 secondi. La lieve scossa è stata registrata poco fa: segnalato dal sito INGV. Un terremoto di magnitudo 2.3 è avvenuto nella zona 6 km a Sud Est da Foggia. Ipocentro a 6 chilometri di profondità. Insomma, nel Sud Italia continuano a verificarsi fenomeni sismici, sempre più frequenti, ma fortunatamente leggeri e che non hanno provocato danni. I sismologi sono sempre molto attenti e stanno monitorando gli eventi di questi giorni. La speranza è che si fermino questi avvenimenti.