cimitile (NA) - Acciuffato il topo d'appartamento che nella serata di ieri, 22 febbraio 2018, ha cercato di introdursi in un'abitazione, nel napoletano. Si tratta di un 34enne residente a Nola e già noto alle forze dell'ordine per reati di furto e rapina.

I fatti

Ad arrestarlo sono stati i Carabinieri della compagnia di Nola - reparto aliquota radiomobile, guidati dal capitano Alberto Degli Effetti. I militari dell'arma sono stati insospettiti dal comportamento dell'uomo che, col volto coperto da un cappuccio e a passo spedito, si allontanava dal cancello di un condominio, sembrando visibilmente preoccupato dalla presenza delle forze dell'ordine.

La lungimiranza e la prontezza dei locali carabinieri ha fatto si' che il malvivente venisse assicurato alla giustizia.

Il ladro è stato prontamente fermato e portato in caserma. Dagli accertamenti del caso, i carabinieri hanno scoperto che l'uomo aveva tentato di forzare la porta d'ingresso di un appartamento in via Togliatti, a Cimitile, senza esito positivo, in quanto la porta era blindata. Così l'impostore si e' dato alla fuga. Ma, intanto, i vicini di casa, insospettiti dai forti rumori provenienti dal pianerottolo, avevano già allertato le forze dell'ordine e chiamato subito gli uomini del 112.

L'arrestato è stato denunciato per i reati di tentato furto aggravato e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. Attualmente si trova presso la casa penitenziaria di Napoli - Poggioreale, in attesa del processo con rito per direttissima.

Altri casi simili

Purtroppo, il territorio napoletano-vesuviano, più in particolare la zona dell'hinterland nolano, negli ultimi mesi è stata veramente presa d'assalto dai topi d'appartamento. Centinaia e centinaia di furti o tentati furti, commessi addirittura anche con la presenza dei padroni di casa nelle abitazione. Un fenomeno davvero grave e preoccupante che ha portato alcuni sindaci dell'area a scrivere al Prefetto di Napoli, la Dottoressa Carmela Pagano, per chiedere alle istituzioni maggior protezione e sicurezza del territorio con la presenza costante e più assidua delle forze dell'ordine, soprattutto nelle ore serali e notturne.

Sempre in Campania, nel beneventano stavolta, solo pochi giorni fa, era avvenuta una rapina con sequestro di persona. Fortunatamente, la vicenda si è conclusa senza conseguenze tragiche. I malviventi hanno portato via tutto ciò che hanno trovato nella villa e ferito alla testa uno degli ospiti.