Tokyo è una città famosa per vari motivi, tra cui la sua forte passione per la Moda. La Capitale giapponese è un mix di tradizione e innovazione, meta di tanti turisti, giapponesi e stranieri. Si torna a parlare di moda per un fatto avvenuto recentemente. Una scuola di un quartiere [VIDEO] elegante di Tokyo ha introdotto una nuova uniforme per gli studenti. Il prezzo è alto (600 dollari) perché l'ha progettata interamente la casa di moda italiana Giorgio Armani. C'è chi ha accolto bene la novità e chi si è infuriato. Molti genitori si sono lamentati dopo la presentazione della raffinata divisa.

Divisa Armani a scuola divide

Armani, celebre brand di moda italiano, sta facendo discutere a Tokyo.

La maison del Bel Paese ha progettato una divisa appositamente per gli studenti di una Scuola elementare statale. L'uniforme comprende una borsa e un cappello. Tutti gli studenti che frequentano tale scuola appartengono a famiglie benestanti, eppure l'uniforme è considerata troppo costosa. Sul caso è scoppiata una polemica che ha investito anche il mondo della politica.

La questione della divisa Armani per gli studenti di una scuola elementare [VIDEO] di Tokyo è approdata anche in Parlamento, dopo le denunce di vari genitori. Davanti alle numerose rimostranze, Taro Aso, ministro delle Finanze, ha ammesso che, effettivamente, le divise Armani sono costose e 'sarebbe grave se uno studente non potesse permettersi di pagarle'.

Secondo il ministro dell'Educazione nipponico, Yoshimasa Hayashi, il Governo starebbe prendendo in considerazione misure per rendere meno oneroso, per le famiglie, l'acquisto delle uniformi Armani.

Non poteva non intervenire sulla vicenda il preside della scuola elementare di Tokyo, Toshitsugu Wada, secondo cui lo scorso novembre le famiglie erano state avvisate del cambio dell'uniforme. Sostituzione che sarà effettiva dal prossimo aprile, quando inizierà l'anno scolastico. La scuola elementare si trova a pochi metri dalla sede Armani della Capitale nipponica.

Uniforme diseducativa?

La mamma di uno studente ha riferito di essere rimasta stupita per le eleganti divise e crede che tutto ciò sia diseducativo. I piccoli, secondo lei, potrebbero credere che le cose buone siano solamente quelle che costano di più.

Il preside della scuola giapponese ha comunicato sul sito web che presto motiverà accuratamente la sua decisione, scusandosi con i genitori sconcertati dalle divise da 600 dollari.