Nel modenese è di recente accaduto un fatto orribile: la morte di un bimbo di appena 4 anni. Per il momento la causa del decesso non è stata appurata.

Bimbo colto da malore di notte

Quel che è certo è che l’increscioso episodio sia accaduto nel cuore della notte in seguito ad un malore che aveva preoccupato molto i suoi genitori che, per questo motivo, avevano avvisato il 118 per cercare di salvarlo.

Il fatto si è verificato di recente a San Matteo (modena) e il motivo potrebbe essere un virus, ma per ora non è da escludere che il decesso possa derivare dalle scarse condizioni igieniche in cui il fanciullo viveva quotidianamente. Il drammatico epilogo si è verificato nonostante il tempestivo arrivo dei soccorsi.

Il piccolo abitava in una roulotte

Il piccolo, appartenente ad una famiglia di nomadi, abitava in una roulotte: proprio all’interno di questa sua casa si era improvvisamente sentito molto male.

Questo malore gli è stato fatale. Per lui non c’è stato proprio niente da fare, malgrado tutti gli sforzi profusi per impedire che morisse. Il tutto è accaduto tra sabato 24 e domenica 25 febbraio nei pressi della strada statale del Canaletto, in cui da un po' di tempo si è formato un insediamento di famiglie nomadi.

Cause incerte, si attende l'autopsia

Come accennato, i motivi della scomparsa così prematura sarebbero da ricercare o in un possibile contagio virale e dunque in un aggravamento di un pregresso stato influenzale, oppure nella precarietà delle condizioni igieniche degli ambienti con cui lui, assieme ai genitori, veniva in contatto.

La medicina legale ha già sgombrato il campo da ipotesi relative a un possibile soffocamento, un’ingestione di medicinali o allergie. In realtà, però, oltre a quelli menzionati, i motivi potrebbero essere anche altri: in tal senso, si attendono gli esiti delle analisi per fare maggiore chiarezza.

Appare importante sottolineare che non appena i genitori si sono resi conto che il loro bambino non si sentiva bene hanno contattato telefonicamente i soccorsi e che, giunti sul posto, gli uomini del 118 e il personale del policlinico hanno tentato con ogni mezzo di salvarlo, ma non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso.

La procura apre un'inchiesta

In seguito a quanto successo, la procura ha aperto un fascicolo a carico d’ignoti: non c'è nessun indagato. Niente e nessuno potrà riportare il piccolo in vita, ma il laboratorio di microbiologia del policlinico sta giustamente portando avanti le analisi volte a scoprire quale sia stata la vera causa che l’ha portato dapprima a sentirsi male e, successivamente, ad abbandonare per sempre questo mondo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto