ragno violino: un animale potenzialmente letale. Una prospettiva applicata alla natura che, in genere, non si fatica ad immaginare in contesti tropicali o comunque lontani dall'Italia e da dove si è verificato l'ultimo episodio che sta facendo tanto rumore. Un vigile urbano di Terni, mentre era nel proprio giardino, è stato morso dall'attuale oggetto della paura italiana. Una vicenda che muove una certa inquietudine alla luce del fatto che chiunque avrebbe potuto subire ciò che è accaduto.

Ragno violino: i dettagli della vicenda

Tra i dati ricavati dal fatto narrato da tanti media ne esiste uno che fa più rumore di altri.

Ossia il fatto che per giorni il malcapitato uomo non si sia accorto di nulla. Sono stati necessari un paio di giorni affinché notasse sulla sua cute una doppia crosta derivante dal morso dell'animale, un rigonfiamento all'altezza del braccio. A permettere la scoperta sono stati dei problemi renali che ne hanno causato la necessità del ricovero in ospedale. Non a caso si è ritenuto un miracolato, perchè il ragno violino è dotato di un "veleno" che, in maniera subdola, genera lentamente la necrosi dei tessuti. Secondo le stime servono anche settantadue ore affinché i batteri iniettati possano svolgere il proprio compito distruttivo e alterare in maniera irreversibile la funzionalità di organi come fegato e reni.

Ragno violino: cosa fare?

Per evitare che la psicosi prenda piede è bene essere ben consci che essere morsi dal ragno violino non è un'ipotesi così probabile. La motivazione risiede nel fatto che si tratta di un animale "pacifico". Pare, infatti, che non morda mai per iniziativa personale, ma solo quando sente di essere in pericolo o nota i suoi spazi violati.

In genere non lo si trova alla luce del sole, poiché non ama molto il caldo e preferisce stabilirsi in luoghi molto ombrosi come, ad esempio, le cavità degli alberi. Qualora ce lo si trovasse davanti lo si potrebbe riconoscere grazie alla macchia a forma di violino che ha sul corpo. Il consiglio principale è naturalmente di prestare molta attenzione, come è sempre normale, quando ci si muove, ad esempio, in giardini.

Qualora si capisse di essere stati morsi occorre lavare subito molto bene la parte coinvolta e provvedere subito a recarsi presso un Pronto Soccorso affinché possano essere prestate tutte le attenzioni mediche del caso. L'intervento tempestivo è la migliore medicina in casi del genere.