Per chi l'ha organizzata, il se*y bike wash, è una manifestazione normalissima [VIDEO]; per altri, come i leghisti, è un evento scandaloso che non deve essere assolutamente più organizzato. Una cosa è certa: il sexy bike wash di Avola ha fatto parlare molto di sé, sollevando tantissime polemiche. Innanzitutto, occorre ricordare che l'evento svoltosi ad Avola lo scorso 20 maggio 2018, dopo la sfilata della banda musicale, è stato organizzato dagli 'Avola Bikers', un gruppo che annovera 500 centauri residenti in varie province siciliane e a Malta. Sul palco sono saliti diversi uomini e donne in costume (tutti con un fisico impeccabile), che hanno lavato moto e auto con tanta schiuma.

Tutto normale per Seby Basile

Lo spettacolo promosso dai centauri degli 'Avola Bikers', domenica scorsa ad Avola, ha suscitato polemiche perché ritenuto troppo succinto. Durante il se*y bike wash si sono visti uomini e donne in costume che pulivano auto e moto e facevano gesti ammiccanti. Il problema è, secondo i detrattori dell'evento, che tutto si è svolto alla luce del sole, nel centro storico del paese siciliano. L'evento ha spinto la sezione locale della Lega, coordinata da Simone Libro, a chiedere le dimissioni del sindaco di Avola, Luca Cannata, e dell'assessore al Turismo, Sport e Spettacolo Luciano Bellomo. Non accetta le critiche, però, il presidente degli Avola Bikers, Seby Basile, secondo cui la manifestazione non è certamente scandalosa e, comunque, si è svolta quando in piazza non c'era nessun bimbo.

Secondo Basile, il se*y bike wash è uno spettacolo normale.

L'opinione di don Fortunato Di Noto

Il fondatore di Meter (associazione che si batte per la difesa dei bimbi dagli abusi), don Fortunato Di Noto ha affermato che la manifestazione, il prossimo anno, dovrebbe essere organizzata in altre location, non in pubblico. La polemica del religioso è stata più sommessa di quella della Lega, che esige le dimissioni dell'assessore Bellomo e del primo cittadino Cannata. Proprio quest'ultimo, nelle ultime ore, ha spiegato su Facebook che vedere filmati e immagini dopo lo svolgimento dell'evento fornisce un sensazione diversa della manifestazione, a cui hanno assistito con piacere [VIDEO] molti cittadini di Avola. Il sindaco di Avola ha sottolineato che aveva autorizzato solamente la musica del dj, non anche lo spettacolo con uomini e donne in costume. E comunque il Comune aveva concesso il patrocinio gratuito al motoraduno. Gli Avola Bikers hanno spiegato che il se*y bike wash era solo un intermezzo in attesa dell'arrivo dei partecipanti.