Un cancro alle ovaie enorme, della grandezza di una persona, ovvero poco più di 60 chili con un diametro di 90 centimetri. Questo è il tumore diagnosticato e poi fortunatamente rimosso ad una donna di 38 anni del Connecticut, negli Stati Uniti d'America, che dopo l'intervento ha potuto riprendere in mano la sua vita, tornando anche al lavoro.

Gli specialisti del Danbury Hospital, presso il quale era stata ricoverata la paziente, sono rimasti interdetti quando, dopo la Tac, si sono accorti della reale causa dei problemi della signora.

L'oncologo ginecologo: "Tumore molto raro"

Secondo Vaagn Andikyan, il ginecologo-oncologo che ha dapprima monitorato e poi operato la 38enne, i medici si aspettavano che si trattasse di un tumore piuttosto grande, ma non di siffatte dimensioni. La forma tumorale è stata definita "rara" e, in seguito all'intervento chirurgico, è stato appurato che fosse benigna.

La donna era arrivata al pronto soccorso in evidente stato di malnutrizione, a causa della massa tumorale che gravava sulla sua pancia incredibilmente gonfia, che avrebbe potuto far pensare ad una gravidanza.

Il cancro alle ovaie di cui era affetta, infatti, aveva compresso a tal punto l'intestino, da non permettere alla paziente di mangiare, costringendola anche ad utilizzare una sedia a rotelle per muoversi.

Per rimuovere il tumore, sono state necessarie più di cinque ore di intervento, con un team di 12 specialisti che, nel corso dell'operazione, è riuscito ad asportare la massa per intero che, dopo la biopsia, fortunatamente è risultata essere benigna nonostante le incredibili dimensioni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Gli specialisti hanno dichiarato che questo cancro alle ovaie può essere annoverato tra i 20 tumori più grandi che siano mai stari rimossi al mondo. Al momento, il record appartiene ad un'altra donna di 34 anni che aveva un tumore ovarico policistico di oltre 137 chilogrammi.

I sintomi del tumore alle ovaie

Anche se non esiste un vero e proprio elenco di sintomi da tenere sotto controllo, ci sono però alcuni segnali che possono destare allarme.

Nella fase iniziale, il cancro alle ovaie non dà sintomi, ma in un secondo momento bisogna stare attenti se l'addome s'inizia a gonfiare, e se il gonfiore dura per diversi giorni. Inoltre, spesso da questa forma tumorale scaturisce la necessità di urinare continuamente, accompagnata da dolori addominali. Altri segnali meno comuni, invece, possono essere il senso di inappetenza e delle perdite di sangue dalla vagina.

Bisogna preoccuparsi particolarmente quando questi sintomi compaiono improvvisamente e ritornano con una frequenza di 10/15 giorni al mese, per più di due mesi consecutivi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto