Ha ucciso il marito dopo avergli iniettato una dose letale di eroina ed averlo soffocarlo con un cuscino. Una donna originaria dell'Indiana è sospettata di essere la responsabile di altri nove decessi ed è stata accusata di aver servito i resti del suo amante ai vicini nel corso di un barbecue. La trentaquattrenne Kelly M. Cochran è stata condannata a sessantacinque anni di carcere per l'omicidio del coniuge, Jason Cochran [VIDEO]. La donna aveva confessato l'omicidio e stava già scontando la pena dell'ergastolo per aver ucciso e smembrato l' amante, Chris Regan, scomparso nel 2014. Sui terrificanti delitti Investigation Discovery ha realizzato un documentario intitolato 'Dead North' che sarà trasmesso negli Stati Uniti il 28 e 29 maggio.

Secondo quanto riferito dai media americani dall'interessante lavoro sarebbero emerso particolari agghiaccianti sulla coppia degli orrori.

Un documentario sulla coppia degli orrori

Per gli investigatori i Cochran potrebbero aver ucciso almeno nove persone e seppellito i loro corpi in tutto il Midwest. Inoltre gli inquirenti hanno rivelato le testimonianze choc di amici e familiari secondo la quale i Cochran avrebbe servito i resti di Chris Regan [VIDEO] durante una grigliata. Il capo della polizia di Iron River, Laura Frizzo, ha indagato per diverso tempo sulla scomparsa dell'amante della trentaquattrenne. La svolta è maturata dopo il decesso, per sospetta overdose, di Jason Cochran avvenuta nel 2016. Gli investigatori non hanno mai creduto alla tesi della tragica fatalità ed hanno successivamente scoperto che l'uomo era stato ucciso dalla moglie.

La donna ha ammesso di aver ucciso anche Regan con la complicità del marito e di aver successivamente smembrato il corpo con una sega elettrica. I resti della vittima sono stati occultati dalla coppia malefica in un bosco vicino casa.

Il folle patto e l'omicidio di Chris Regan

Da quanto è emerso i coniugi avevano stabilito il patto di uccidere chiunque fosse stato coinvolto nelle loro relazione adulterine. Inoltre la Cochran ha riferito alla polizia di aver ucciso il marito per vendicarsi dell'omicidio dell'amante. Da rilevare che nel maggio del 2017 l'americana è stata condannata all'ergastolo per l'omicidio di Regan e, a distanza di un anno, è arrivato anche il pesante verdetto per il delitto del marito. Secondo gli inquirenti la serial killer potrebbe aver compiuto altre atrocità e sarebbe la responsabile di altri nove decessi.