Shock e dolore nel Pisano, dove un uomo ha lasciato la figlia di un anno in macchina e si è recato al lavoro. Quando il padre si è accorto di aver dimenticato la piccola in auto era troppo tardi. La bambina era già [VIDEO] morta. Sul luogo della tragedia sono arrivati carabinieri e poliziotti per ricostruire la dinamica dell'episodio e sentire il genitore. Secondo le prime indiscrezioni, si sarebbe trattato di un incidente dovuto alla distrazione. Il dramma è avvenuto ieri, 18 maggio 2018, dopo le 16. Sul posto sono accorsi, oltre alle forze dell'ordine, anche gli operatori sanitari e i pompieri.

Il padre della vittima è ingegnere e segretario di un circolo dem

Il papà pisano è attualmente sotto shock.

L'uomo vive a lavora a Pisa con i suoi familiari ma è originario del Grossetano. Le informazioni ottenute dalle forze dell'ordine sono incomplete perché il padre della bambina lasciata in macchina, sotto il sole, è così sconvolto che non riesce a ricostruire perfettamente l'accaduto. Ora il suo pensiero è tutto per la sua piccola, andata via troppo presto. L'uomo è ingegnere e segretario di un circolo del Pd. La bambina morta, che avrebbe compiuto un anno tra qualche giorno, è la secondogenita dell'ingegnere.

In base alle poche informazioni raccolte da carabinieri e poliziotti, la bimba aveva passato tutta la mattinata e parte del pomeriggio all'interno dell'auto del padre. La macchina era stata posteggiata nel parcheggio antistante la Continental di San Piero a Grado, dove lavora il padre della bimba.

L'uomo avrebbe dovuto portare la figlia all'asilo nido ma si è recato direttamente in fabbrica. Una dimenticanza fatale [VIDEO]. Il grande caldo nell'abitacolo ha ucciso la bambina. I soccorritori, arrivati dopo le 16 davanti alla Continental, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della minore. Sembra che il padre sia stato avvisato dalla moglie, che non aveva trovato la figlia all'asilo, nel pomeriggio, quando era andata a prenderla. Nel frattempo un collega dell'ingegnere aveva osservato la piccola in auto ed aveva lanciato l'allarme.

L'abbraccio del sindaco di Pisa

Un altro bimbo dimenticato in auto e morto. Sul tragico caso avvenuto ieri nel Pisano è stata aperta un'inchiesta diretta dal sostituto procuratore Giancarlo Dominijanni. Pisa è in lutto per la morte della figlia dell'ingegnere. Ieri, nel parcheggio della Continental è arrivato anche il sindaco Marco Filippeschi, che ha abbracciato il padre della minorenne. 'La città è piegata in due dal dolore', ha detto il primo cittadino.