Un ventenne ha cercato di saltare una cascata in località Goja del Pis (Val di Susa) ma è caduto in un torrente in piena, per via delle abbondanti piogge, ed è morto. La vittima stava riprendendo l'impresa con il telefonino. Ad allertare i soccorritori è stato l'amico del ventenne, anche lui caduto in acqua. I vigili del fuoco sono arrivati rapidamente sul luogo dell'incidente ed hanno recuperato la salma del ventenne. L'amico, scioccato, è stato invece trasportato all'ospedale di Rivoli. I carabinieri hanno iniziato ad indagare sull'episodio. Secondo le prime informazioni, i due amici, cultori delle arti circensi, volevano provare qualche esercizio imparato nella scuola di circo.

Nella acque gelide dopo il salto della cascata

Mettere in pratica quanto appreso in una scuola di circo è costato caro a un ventenne, finito nelle acque gelide di un torrente, in Val di Susa. La località è molto frequentata, in estate, specialmente da chi cerca un po' di refrigerio. Il ragazzo non è riuscito a saltare la cascata ed è caduto in acqua. Quando sono i arrivati i vigili del fuoco era già morto [VIDEO]. Il cadavere è stato recuperato proprio nel punto in cui il torrente Messa genera una specie di lago con un diametro di circa 30 metri.

Sopravvissuto in stato di ipotermia

Oltre ai vigili del fuoco, sul luogo del dramma sono arrivati anche gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico del Piemonte e un'eliambulanza. Il ragazzo sopravvissuto, invece, è stato trasportato all'ospedale con un elicottero.

Era in stato di ipotermia. Per raggiungere la zona teatro della tragedia bisogna percorrere a piedi un sentiero, tra i boschi, che inizia proprio da Almese. Dopo una camminata di circa 20 minuti, ci si trova davanti al laghetto che forma il torrente Messa. Una località pittoresca che due ragazzi volevano immortalare. La voglia di girare un video [VIDEO] durante l'impresa è stata troppo forte; purtroppo la coppia è caduta nelle acque gelide nel tentativo di saltare la cascata.

L'amico della vittima è riuscito ad uscire dall'acqua e a chiedere aiuto. I soccorritori, una volta arrivati, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del ventenne. Il giovane si aggiunge alla lista delle persone che hanno perso la vita durante la realizzazione di un video. Negli ultimi anni, molte persone sono morte mentre scattavano selfie o giravano filmati. Spesso si sottovaluta il pericolo e si attenta alla propria incolumità. L'anno scorso, in Sardegna, una 15enne è caduta in acqua ed è annegata mentre si scattava un selfie.