Domenica 3 giugno è giunta la tragica notizia [VIDEO] della morte della nota giornalista e scrittrice Alessandra Appiano, conosciuta al grande pubblico televisivo per le numerosi apparizioni nei talk-show in veste di opinionista: tra questi ricordiamo "Mattino 5", "Torto o ragione" e "Storie italiane". Tutto il mondo della televisione ha appreso la notizia della scomparsa dell'autrice astigiana con dolore.

Le pagine social della scrittrice sono state inondate di commenti sia di personaggi dello spettacolo che di persone comuni. Monica Leofreddi, ex conduttrice di "Torto o ragione", ha commentato con stupore e amarezza la puntata di "Mattino 5" andata in onda il 4 giugno.

Nonostante la giornalista sia stata presente decine di volte nel salotto televisivo di Federica Panicucci e Paolo Del Debbio, la Leofreddi ha fatto notare come nessuno dei due conduttori Mediaset abbia espresso un pensiero nei confronti della scrittrice scomparsa.

Antonella Clerici ha manifestato su Twitter il cordoglio per la morte dell'autrice, con un post lievemente polemico nei confronti di coloro che, vivendo accanto ad Alessandra Appiano, non sarebbero riusciti a percepire il suo profondo malessere [VIDEO].

La giornalista sarebbe morta in una clinica milanese

Alessandra Appiano aveva compiuto 59 anni il 30 maggio: nulla poteva far presagire il tragico gesto che gli inquirenti hanno definito "volontario". Dinanzi alle telecamere, la giornalista di Asti appariva sempre sorridente, solare e garbata; nessuno avrebbe potuto immaginare che, in realtà, stesse vivendo probabilmente un forte malessere interiore.

Vi è il massimo riserbo sulle ultime ore di vita della scrittrice. Secondo i primi risultati delle indagini, l'autrice si sarebbe tolta la vita in una clinica milanese presso la quale sarebbe stata ricoverata per depressione. Non si può fare a meno di ricordare uno dei suoi romanzi più apprezzati, dal titolo "La vita è mia e me la rovino io", che oggi appare tristemente premonitore.

Qualora dovesse essere confermata l'ipotesi del "gesto volontario", risulterà piuttosto difficile risalire alle reali motivazioni che potrebbero aver spinto la giornalista a porre fine alla propria esistenza. Alessandra Appiano collaborava con alcune testate giornalistiche, tra cui "Donna Moderna", dove gestiva una rubrica letteraria. La direttrice del settimanale femminile, Annalisa Monfreda, ha rivelato che la collega le aveva chiesto un periodo di riposo, scrivendole, tra le altre cose: "Ho tirato troppo la corda, mi sono sentita crollare". Probabilmente, tutti coloro che stavano accanto alla scrittrice, non sono riusciti a comprendere appieno la portata di questo messaggio.