Sono stati giorni intensi per il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella. Ieri sera, il capo dello Stato ha definito "complesso" l'itinerario "che si è concluso con la formazione del Governo [VIDEO]". Non sono stati giorni affatto facili per lui, attaccato da più parti. Negli stessi giorni, Mattarella è stato alle prese anche con altri impegni istituzionali: mercoledì 30 ha incontrato, al Palazzo del Quirinale, Borut Pahor, presidente della Repubblica di Slovenia, intrattenendolo successivamente a colazione. Nel corso dell'incontro sono stati sottolineati gli ottimi rapporti fra i due Stati, ma non sono emersi ulteriori particolari.

La realtà slovena

La Slovenia, che confina con Italia, Austria, Ungheria e Crozia, dal 2004 è membro dell'Unione europea. Si estende su una superficie di oltre 20 mila chilometri quadrati. Gli abitanti sono poco più di 2 milioni. La capitale, Lubiana, conta meno di 300 mila abitanti. Fra i centri principali anche Maribor e Capodistria. La storia della Slovenia s'intreccia, inevitabilmente, con le vicende delle potenze [VIDEO] vicine nel corso dei secoli. Sul fronte dell'economia spicca il settore industriale, in particolare quello siderurgico.