La diocesi di Meaux (Francia), in Seine-et-Marne, ha sospeso il sacerdote che nei giorni scorsi ha dato un sonoro schiaffo al bambino che stava battezzando. L’episodio è stato filmato con un cellulare da uno dei presenti e diffuso in rete giovedì 21 giugno come ha precisato il quotidiano francese Le Figaro. Nel giro di pochi minuti il video è diventato virale provocando la reazione indignata di tanti utenti. In molti hanno chiesto provvedimenti esemplari nei confronti del prete ottantanovenne. Il discusso episodio si è verificato nel corso della cerimonia religiosa officiata nella chiesa di Champeaux. Secondo quanto riferito dai media francesi [VIDEO] l’anziano parroco è stato sospeso da tutte le celebrazioni.

Una decisione maturata dopo che il discusso filmato era stato condiviso e visualizzato da migliaia di persone fino ad essere ripreso da diversi organi di stampa stranieri. Il contestato gesto si è verificato mentre il sacerdote si preparava a celebrare il battesimo. II bimbo, in braccia alla madre, ha iniziato a piangere con il prete che ha tentato inizialmente di consolarlo.

La reazione del padre del piccolo al gesto del prete

Dopo aver ripetutamente carezzato con un dito la fronte del piccolo l’ottantanovenne gli ha improvvisamente dato uno schiaffo sulla guancia. Sotto lo sguardo sbalordito dei genitori il parroco ha poi stretto a sé il bambino. A questo punto il papà del piccolo ha perso la pazienza ed ha energicamente strappato il figlio al prete. La famiglia del bambino ha invitato le autorità religiose francesi a prendere provvedimenti esemplari.

Nelle ore successive [VIDEO] la diocesi di Meux ha fatto sapere a Le Figaro che il prete si è scusato con i genitori del bambino: "Questa mancanza di freddezza da parte di questo anziano sacerdote può essere spiegata dalla stanchezza, ma questo non lo scusa". Inoltre è stato riferito che il vescovo Nahmias ha adottato le misure necessarie affinché il sacerdote sia sospeso dal celebrare battesimi e matrimoni.

'Mi sono scusato per la mia goffaggine'

Rintracciato da radio 'Franceinfo' l’ottantanovenne ha cercato di ridimensionare l’episodio: "Era tra una carezza e uno schiaffo. In quel momento non sapevo cosa fare e speravo di calmarlo" - ha spiegato il sacerdote. Alla fine il battesimo è stato regolarmente celebrato: "Mi sono scusato per la mia goffaggine. Sono stato male interpretato e trovo che la reazione all'accaduto sia stata sproporzionata”.