Momenti di terrore, ieri, in un negozio della celebre catena Ikea dell'Indiana, nel Midwest degli Stati Uniti. Un tranquillo pomeriggio di shopping, ha rischiato di trasformarsi in una tragedia. Un bambino, mentre gironzolava tra i mobili, ha trovato una pistola, carica. Incuriosito ed inconsapevole, l'ha impugnata ed ha sparato un colpo [VIDEO]. Fortunatamente, nessuno dei clienti presenti è rimasto ferito.

Weapon Free Environment

Il cartello appeso davanti alla porta dello store Ikea [VIDEO]di Fishers, centro alla periferia di Indianapolis, recita: Weapon Free Environment (letteralmente: "ambiente libero dalle armi").

Nonostante questo, ieri, un uomo, ha comunque portato la sua pistola all'interno del negozio e, quando si è seduto su un divano, l'arma gli è scivolata dalla tasca finendo, senza che lui se ne accorgesse, tra i cuscini.

Poco più tardi, secondo la ricostruzione del sergente della polizia Tom Weger, due fratellini si sono seduti sullo stesso divano e hanno trovato la pistola. Per gioco, uno di loro l'ha presa in mano e ha premuto il grilletto. Fortunatamente il colpo esploso non ha raggiunto nessuno dei clienti presenti, ma la paura è stata tanta.

Subito sono intervenute le forze dell'ordine e hanno disposto la chiusura dello store per un'ora, al fine di effettuare gli accertamenti del caso.

Non è chiaro, al momento, se l'uomo sia in possesso di regolare porto d'armi (obbligatorio nello stato dell'indiana).

L'Hamilton County Prosecutor's Office si sta occupando del caso, ma per il momento non ha disposto l'arresto del cliente (che, sebbene si sia dimostrato collaborativo e dispiaciuto per l'accaduto, rischia comunque delle conseguenze).

Serve maggiore consapevolezza

La mamma dei due bambini, Brooke Winings, ancora sconvolta ha commentato: "E' spaventoso che qualcuno possa andare in giro, per negozi, con una pistola nella tasca dei pantaloni. Non è possibile che il proprietario di un'arma possa perderla di vista con facilità. Avrebbe potuto almeno tenerla in una fondina, ben attaccata alla cinta dei suoi pantaloni".

I coniugi Winings non hanno pistole, ma non condannano chi le possiede. "E' importante" ha sottolineato la donna "che le armi siano sempre detenute e maneggiate in sicurezza. Abbiamo provato a preparare i nostri figli. Abbiamo spiegato loro cosa fare: gli abbiamo detto di non toccarle, di allontanarsi e di avvertire subito un adulto".

La polizia ha spiegato che quanto accaduto nel negozio Ikea deve essere una lezione per tutti coloro che portano un'arma. "E' stata una situazione spaventosa, ma per fortuna, stavolta, nessuno si è fatto male. E'importante però non abbassare mai l'attenzione: chi ha una pistola deve averla sotto controllo ogni istante" ha concluso il sergente Weger.