Un bambino di tre anni è stato vittima di un attacco con l'acido, avvenuto sabato scorso in un centro commerciale di Worcester, nel Regno Unito. Il piccolo ha riportato ustioni gravi su volto e braccia.

Un crimine davvero orribile quello che si sarebbe consumato a Worcester, nella contea inglese di Worcestershire. Il violento attacco si è svolto all'interno di Home Bargains, negozio nel quartiere di Tallow Hill, dove la mamma del piccolo era a fare delle compere.

Oggi nella capitale inglese sono stati arrestati tre uomini che, secondo la procura inglese, potrebbero essere i responsabili del terribile fatto commesso. Sempre a Londra, un ulteriore sospettato è stato posto in custodia da parte degli agenti, per chiarire il suo effettivo legame con quanro accaduto o meno. Secondo quanto indicato dal quotidiano inglese Daily Mail, che sta seguendo molto da vicino la vicenda accaduta al bimbo, la polizia ha arrestato i colpevoli in seguito alla diffusione del video fornito dagli investigatori.

La polizia inglese ha, infatti, poco dopo l'accaduto promulgato le immagini provenienti dalle telecamere di sicurezza del luogo dove si è consumata la violenza.

Gli arresti e le accuse

Sono stati quindi oggi arrestati quattro uomini di età compresa tra i 22 anni ed i 39 anni, dopo esser stati accusati di cospirazione per gravi lesioni personali. Ancora non è chiaro alla procura inglese quale sia stato il movente della violenza svoltasi nei confronti della piccola vittima. Allo stesso modo, non vi è ancora una diagnosi sui danni a lungo termine che potranno riguardare il piccolo, che è stato dimesso ieri domenica 22 luglio dall'ospedale. Nel frattempo, la polizia inglese ha dichiarato di ritenere e quindi trattare la vicenda come un vero e proprio attacco intenzionale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Le dichiarazioni del sovrintendente della polizia di West Marcia, Mark Travis

Mark Travis, sovrintendente della polizia di West Marcia (Worcester), ha dichiarato: "siamo al lavoro per capire il motivo dell'aggressione, perciò ci interessa parlare con i tre uomini delle immagini che abbiamo reso pubbliche". E continua: "Gli uomini sono stati avvistati vicino al bambino nel momento dell'aggressione, e poco dopo che si è consumata la violenza, questi se ne sono andati dal negozio. Pensiamo che possano conoscere delle informazioni che potrebbero aiutarci a capire cosa è accaduto".

Per il momento gli investigatori di West Marcia escludono il movente razziale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto