Nella mattinata di oggi 7 luglio in Calabria, precisamente a lamezia terme, una giovane ragazza di 25 anni è stata investita da un'autovettura mentre stava attraversando la strada. Le sue condizioni di salute sono abbastanza gravi. Sempre in Calabria [VIDEO] un uomo è morto sulla spiaggia probabilmente a causa di un infarto.

Calabria, 25enne attraversa la strada e viene investita

Nelle scorse ore una ragazza di 25 anni è rimasta gravemente ferita dopo essere stata investita da un'autovettura nella città di Lamezia Terme, in una traversa di via Dei Mille. Le informazioni che ci giungono non sono ancora molto chiare, ma sembrerebbe che la ragazza stava attraversando la strada, quando un'autovettura guidata da una signora, probabilmente non accorgendosi della presenza della ragazza, l'ha travolta.

La donna si è immediatamente fermata per soccorrere la 25enne e dopo qualche minuto sono giunti sul posto sanitari del 118 per prestargli tutte le cure del caso. Dopo averla stabilizzata l'hanno trasportata d'urgenza presso l'ospedale di catanzaro, dove è stata ricoverata in prognosi riservata.

Sul luogo oltre ai sanitari si sono recati anche gli agenti di polizia locale diretti dal comandante Zucco che hanno raccolto tutti gli elementi utili del caso per poter riuscire a ricostruire al meglio l'accaduto. L'autovettura inoltre è stata sequestrata e messa a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Calabria, si fa il bagno in mare e muore

Nella giornata di mercoledi 4 luglio un uomo di 78 anni è morto mentre si faceva il bagno nel mare della provincia di Cosenza [VIDEO], precisamente nel comune di Trebisacce.

Dalle ultime notizie che ci giungono sembrerebbe che l'uomo si sia tuffato in acqua e dopo qualche minuto, intorno alle 10:45, avrebbe avvertito un malore perdendo i sensi. Le persone che si trovavano sulla spiaggia lo hanno quindi subito soccorso portandolo a riva cercando di rianimarlo. Sulla spiaggia sono giunti anche i medici del 118, purtroppo però, hanno solo potuto constatarne l'avvenuto decesso. Da una prima indagine svolta dal medico legale sembrerebbe che l'uomo sia stato colto da un infarto fulminante.

Sul posto si sono inoltre recati le forze dell'ordine di Corigliano Calabro e la Capitaneria di Porto per condurre tutte le indagini del caso. Il magistrato di turno non ha ritenuto necessario disporre l’autopsia.

La vittima era originario di Trebisacce, ma viveva da diversi anni a Torino, si era recato nella cittadina natale per trascorrere alcuni giorni di ferie insieme alla moglie.