Sono stati condannati quest'oggi in rito abbreviato i maestri d'asilo della scuola 'Baby World Bicocca' di Milano, i quali furono accusati ed in seguito registrati in video che attestavano palesemente i maltrattamenti infieriti nei confronti di bambini che dovevano invece tenere al sicuro con loro. Tre i maestri d'asilo, i quali hanno fatto di tutto tranne che tutelare quelle piccole creature. Le vittime, bambini con un età compresa dai dieci mesi e che arriva fino ai due anni, sono state legate a delle sedie, imboccate con la forza quando non volevano mangiare, e addirittura anche rinchiusi al buio all'interno dei bagni dell'asilo, proprio dalle maestre e dagli educatori ai quali i genitori affidavano i loro figli, pensando di averli lasciati in un luogo sicuro.

Le condanne agli educatori e ai maestri dell'asilo milanese 'Baby World Bicocca'

Enrico Piroddi e Milena Ceres sono quindi stati oggi, martedì 17 luglio, condannati in rito abbreviato con l'accusa di maltrattamento su minori [VIDEO]. La pena è di 3 anni di reclusione per Piroddi e 7 mesi di reclusione per Ceres, proprio colei che, oltre ad esser la titolare di 'Baby World Bicocca', aveva anche il compito di coordinare la scuola. Le condanne sono in continuazione con la pena di 2 anni e 9 mesi, già patteggiata nei mesi precedenti.

Condannata anche un ulteriore maestra dell'asilo, la quale dovrà scontare 1 anno e 4 mesi in carcere, mentre un'altra educatrice è stata assolta dalle accuse.

Nel video qui sotto è mostrato una parte del video ripreso dalla telecamera nascosta piazzata dai Carabinieri di Milano.

Le accuse rivolte ai quattro imputati

Molteplici i reati che furono contestati ai quattro imputati, accusati di maltrattamento, lesioni [VIDEO], sequestro di persona e abuso dei mezzi di correzione nei confronti delle vittime, ancora in tenera età. Il giudice ha imposto ai due ex responsabili di 'Baby World Bicocca', il divieto di entrare negli uffici pubblici per cinque anni.

Nel luglio del 2016, vi fu un intervento guidato dall'Arma dei Carabinieri, i quali monitoravano già da molti giorni le violenze infierite dai maestri nei confronti dei bambini, i quali venivano costantemente insultati, minacciati e costretti a mangiare con la forza.

Ancora da definire i risarcimenti che andranno alle quattro famiglie dei bambini vittime delle violenze. Gli avvocati difensori di Enrico Piroddi e di Milena Ceres hanno velocemente dichiarato ricorso in appello, in contrasto al verdetto di quest'oggi. Le motivazioni del ricorso saranno depositate tra novanta giorni.