Un operaio di colore originario di Capo Verde è stato raggiunto alla schiena da alcuni pallini di piombo mentre stava lavorando sospeso su una piattaforma a 7 metri di altezza. L’uomo stava montando le luci per la festa del paese di Cassola in provincia di Vicenza quando ha avvertito un forte dolore alla schiena senza capirne la causa. Soccorso e portato in ospedale, sono sopraggiunti sul luogo anche i carabinieri che hanno avviato subito le indagini per scoprire la provenienza dei pallini di piombo che hanno colpito l’immigrato: sono stati sparati da un uomo di origine argentina dal proprio terrazzo.

Il feritore dell'immigrato denunciato a piede libero

Nella piazza di Cassola, un paese del vicentino, durante il primo pomeriggio di ieri un operaio immigrato di origine africana [VIDEO] si trovava su un’impalcatura per montare le luci per la festa del paese.

Da un terrazzo di fronte un quarantenne di origine argentina ha cominciato a sparare con un fucile ad aria compressa, colpendo il trentatreenne di Capo Verde all’altezza della cintura. Sono partiti immediatamente i soccorsi e la vittima è stata portata in ospedale, mentre i carabinieri hanno avviato le indagini. All’operaio di colore i sanitari hanno prescritto sette giorni di prognosi e, calcolando l’angolazione dei pallini, i militari dell’Arma hanno stabilito che la provenienza dei medesimi non poteva essere altro che da un terrazzo di fronte all’impalcatura. In breve tempo sono stati perquisiti tutti gli appartamenti e i carabinieri hanno trovato in casa dell’argentino sia il fucile ad aria compressa che i pallini. L’arma di libera vendita è stata immediatamente sequestrata e l’uomo denunciato.

Gesto immotivato

Lo sparatore non ha saputo spiegare il perché del suo gesto, ed è stato denunciato a piede libero. Ha colpito l’operaio con una carabina calibro 4,5 mm dal suo terrazzo in via Martiri del Grappa a Cassola (Vicenza), proprio di fronte all’impalcatura dove stava lavorando il capoverdiano e qui stati rinvenuti alcuni pallini di piombo. I carabinieri della Compagnia di Bassano hanno denunciato il quarantenne per lesioni aggravate ed esplosioni pericolose senza però arrestarlo. La vicenda potrebbe inserirsi nel quadro di insofferenza contro gli immigrati che si sta generando ultimamente in Italia, con la linea dura contro l’immigrazione clandestina adottata dal Governo [VIDEO] che taluni definiscono aggressiva e razzista.