Il pallavolista Ivan zaytsev, 29 anni, nei giorni scorsi ha fatto vaccinare sua figlia Sienna e ha deciso di comunicarlo ai suoi fan con un post su Facebook [VIDEO]. Mai avrebbe pensato che una sua scelta di padre avrebbe scatenato un polverone di polemiche. Se molti suoi ammiratori si sono congratulati con lui, infatti, molti no vax lo hanno criticato duramente arrivando addirittura ad insultarlo e minacciarlo.

Il post e l'ira dei no vax

Ieri, Ivan Zaytsev schiacciatore del Modena Volley e della Nazionale italiana soprannominato "lo zar della pallavolo", ha pubblicato sul suo profilo Facebook una sua immagine in compagnia della figlia Sienna, avuta dalla moglie Ashling Sirocchi.

La foto era accompagnata da una didascalia che recitava: "Anche il vaccino anti-meningococco lo abbiamo fatto! Bravissima la mia 'ragazza' sempre sorridente".

Il pallavolista, bulgaro di nascita ma naturalizzato italiano, "colpevole" di considerare importante vaccinare i propri figli, nel giro di poche ore ha ricevuto decine di messaggi offensivi. Ivan Zaytsev, accusato di essere pro vaccini è stato addirittura insultato e minacciato di morte [VIDEO]da alcuni no vax. "Ti è andata bene...ma che bisogno hai di fare pubblicità ai vaccini? Limitati a giocare", "A volte, i sorrisi dei bimbi si spengono lentamente...", "Sei solamente uno zingaro, mi auguro che Salvini ti rimandi al tuo paese il prima possibile", sono solo alcuni dei commenti negativi (che il campione ha provveduto personalmente ad eliminare).

Il pallavolista, seppur sorpreso e sconcertato di tanto clamore, non si è voluto piegare agli "haters" ed ha precisato che oltre ad essere uno sportivo ed a giocare è, prima di tutto anche un padre che prova a decidere il meglio per i propri figli e un essere umano libero di esprimere la sua opinione.

La moglie Ashling, ha invece deciso di riprendere sul suo profilo personale, i commenti negativi e di accompagnarli con una frase densa di significato: "Eppure il cuore è uguale in tutti gli esseri umani".

Molte persone, comunque, hanno apprezzato la scelta di Ivan. Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, ha subito inviato un messaggio di sostegno alla stella del volley. Una follower del campione, Amalia, invece si è congratulata dicendo: "Bravo, sei un grande esempio di intelligenza e di amore per i figli".

La nuova norma sui vaccini

Proprio oggi la polemica sulle leggi vaccinali è tornata prepotentemente in primo piano. Il governo, infatti, ha annunciato che verranno attenuati alcuni obblighi in materia. Ad esempio, le famiglie che iscrivono i figli al nuovo anno scolastico potranno presentare, semplicemente, un'autocertificazione di avvenuta vaccinazione. Il provvedimento amministrativo sarà presentato domani, giovedì 5 luglio, dai ministri Giulia Grillo e Marco Bussetti.