Doveva essere un giorno speciale per Adele, invece è stato un vero incubo [VIDEO]. La donna, residente a Glasgow, in Scozia, si era recata nel 2016 dal parrucchiere per sottoporsi ad un trattamento da 200 sterline, regalatole dal marito. Purtroppo, la scelta di rinnovare taglio e colore dei capelli è costata cara ad Adele Burns, 47 anni, poiché dopo aver lasciato il salone di bellezza è stata colpita da un ictus che le ha provocato seri danni alla Salute.

La madre scozzese di 2 bimbi, dopo 2 anni di richieste cadute nel vuoto ha deciso di adire le vie legali, chiedendo ai responsabili del centro estetico Rainbow Rooms un risarcimento da un milione di sterline.

I parrucchieri, infatti, sarebbero responsabili di aver lavato i capelli della cliente per 6 volte durante la seduta durata 5 ore.

Ictus dovuto ai numerosi lavaggi dei capelli

I parrucchieri del Rainbow Rooms cercavano il taglio e il colore perfetto per la signora Adele, e non avrebbero mai potuto immaginare che, di lì a poco, la cliente sarebbe stata colpita dal cosiddetto "ictus da salone di bellezza". I medici, infatti, hanno riferito alla donna che il danno cerebrale è stato causato dai numerosi lavaggi alla chioma ai quali è stata sottoposta. Nello specifico, è stato appurato che la testa della 47enne è stata infilata con metodi troppo rudi in un lavandino privo di protezioni di gomma: i numerosi colpi subiti al collo, di conseguenza, hanno portato alla formazione di un grumo che ha interrotto l'afflusso di sangue al cervello.

Poco dopo la seduta, la Burns ha cominciato a non sentirsi bene [VIDEO], accusando un forte mal di testa e mancanza di appetito. Le sue condizioni di salute sono peggiorate nel giro di 24 ore: non riusciva più a vedere bene e le girava la testa. La signora scozzese, sentitasi male, ha fatto giusto in tempo a telefonare al marito, prima di perdere i sensi.

Adele oggi non può guidare né lavorare

Quando Campbell (marito di Adele) è rincasato, ha trovato la moglie per terra, incosciente, con la parte destra del volto paralizzata. La 47enne è stata trasportata d'urgenza al St John's Hospital di Livingston, dove i medici le hanno diagnosticato l'ictus da salone di bellezza. A causa di questo male, oggi la signora scozzese non è pienamente autosufficiente, non può guidare la macchina e non può nemmeno lavorare.

Seguendo dei percorsi di riabilitazione, a poco a poco sta cercando di tornare a scrivere, parlare e muoversi come una volta. Adele, dunque, sta cercando di ricostruire la sua vita, dicendosi certa che quel maledetto ictus sia stato provocato da quanto accaduto nel salone di bellezza.

Jennifer Watson, avvocato esperto in trattamenti estetici, ha dichiarato che incidenti di questo tipo si sono già verificati in altri Paesi. Tuttavia, mai fino ad ora in Scozia era stata intentata una causa legale per questo motivo.

L'obiettivo della 47enne - che ha chiesto al centro estetico un risarcimento da un milione di sterline - è anche quello di far sì che venga migliorata la qualità nei saloni di bellezza britannici, perché non vuole che nessun altro possa provare ciò che è capitato a lei. Finora i responsabili del Rainbow Rooms hanno preferito evitare di rilasciare dichiarazioni sulla vicenda.