Un'altra vicenda di violenza fisica che accade dentro le mura di una struttura sanitaria. Dopo gli ultimi fatti incresciosi accaduti nella clinica evangelica Villa Betania [VIDEO], l'ultimo episodio si è verificato sempre nel napoletano, ma questa volta al Vecchio Pellegrini. Qui una malcapitata infermiera, durante il suo servizio all'interno del presidio ospedaliero, è stata minacciata, insultata e successivamente strattonata e trascinata per i capelli dai parenti di una paziente assistita all'interno del pronto soccorso. Stando a quanto riferito dal quotidiano Il Mattino, l'infermiera quarantunenne aveva invitato più e più volte i parenti della persona assistita ad attendere il loro turno, a causa di alcune emergenze che avevano richiesto priorità nel codice di soccorso e, ovviamente, un'attenzione maggiore.

Tensione in pronto soccorso

Il tutto è partito dalle prime minacce e dai primi insulti che la figlia della paziente in questione ha cominciato a rivolgere nei confronti del personale del pronto soccorso e, in particolare, dell'infermiera poi vittima dell'aggressione. Qualche istante dopo, però, la tensione è aumentata e, nonostante le spiegazioni da parte della sanitaria sulla priorità di altri pazienti in base ai codici che erano stati assegnati, gli insulti sono proseguito in maniera sempre più violenta, fino ad arrivare poi all'aggressione fisica. La donna, letteralmente fuori di sé, ha trascinato per i capelli l'infermiera, strattonandola in maniera brutale. A quel punto la vittima è caduta sul pavimento ed è stata immediatamente assistita dai suoi colleghi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno ascoltato le varie testimonianze dei presenti per cercare di identificare tutte le persone coinvolte nella brutta vicenda.

Prognosi di 15 giorni per l'infermiera aggredita

L'infermiera aggredita ha riportato una serie di politraumi ed un trauma contusivo al cuoio capelluto, oltre al forte stato ansioso reattivo che la situazione le ha provocato: guarirà in 15 giorni salvo complicazioni. Dopo la tremenda aggressione, i sanitari del Vecchio Pellegrini hanno voluto sottolineare come si sia trattato del secondo caso di violenza [VIDEO] contro un'infermiera negli ultimi due giorni a Napoli, facendo riferimento all'episodio di Villa Betania e chiedendo aiuto alle istituzioni perché la situazione è giunta ormai al collasso e casi di questo tipo purtroppo sono sempre più frequenti.