Quella che si sta per descrivere è un'altra di quelle vicende di cui non vorremmo mai sentire notizia ma che, invece, sempre più spesso riempiono le prime pagine dei giornali. Il drammatico episodio si è verificato a Ragusa, dove due ragazzi hanno perso la vita in un incidente stradale. Francesco Arrabito e Mirko Sokmani, infatti, rispettivamente di diciannove e di diciotto anni, sono morti a bordo di uno scooter a seguito di uno scontro violento con un camion. I due giovani, secondo quanto riferisce il noto sito Fanpage, stavano facendo ritorno a casa dopo una giornata di intenso Lavoro.

Incidente mortale in piena notte: niente da fare per i due a bordo dello scooter

Stando a quanto raccontato dal quotidiano in questione, infatti, l'incidente si è verificato nei giorni scorsi di notte inoltrata, sulla strada che fa da collegamento tra Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, e la frazione balneare di Punta Secca. Francesco e Mirko, entrambi camerieri di un ristorante del posto, avevano terminato da poco il loro turno e intorno alle 4.30 erano a bordo del ciclomotore quando, per cause che ancora non sono state accertate, si sono letteralmente schiantati contro un camion che si trovava sulla carreggiata della strada comunale 35 e che era carico di plastica per le serre. Un impatto davvero molto violento che ha fatto sì che i due ragazzi volassero dalla moto per diversi metri e inevitabilmente perdessero la vita sul colpo, nonostante tutti e due avessero addosso il casco.

La testimonianza di un amico presente sul posto

Inoltre ci sarebbe la testimonianza di un'altra persona, un loro amico che li precedeva e che, a differenza di Francesco e Mirko, è riuscito ad evitare il camion. Inutili gli immediati soccorsi da parte del personale del pronto soccorso che, arrivati sul luogo dell'incidente, hanno potuto soltanto constatare il decesso dei due ragazzi.

I carabinieri sono successivamente intervenuti e stanno tuttora indagando per ricostruire la dinamica esatta dell'incidente mortale. Immediatamente dopo aver appreso la tragica notizia del decesso dei due giovani, il sindaco di Santa Croce Camerina ha ordinato il lutto cittadino nel giorno dei funerali e si è espresso dicendo che si tratta di un momento di grande dolore per tutto il paese.

Nel frattempo i corpi delle due giovani vittime sono stati trasportati all'obitorio del cimitero di Ragusa.