A preoccupare i residenti e vacanzieri in Italia, nelle ultime ore, è la notizia di una nuova scossa di terremoto, con epicentro in Molise, registratasi ieri sera, intorno alle ore 20:19 circa. Il sisma è stato avvertito in diverse regioni italiane, specialmente nelle città di Napoli e Roma, così com'è stato riportato dall'agenzia giornalistica ANSA.

Scossa di terremoto con epicentro a Montecilfone e magnitudo 5.1 registrata in Molise

A riempire le pagine di cronaca dei principali siti d'informazione, nel corso delle ultime ore, è la news concernente un nuovo fenomeno sismico registratosi al Centro-Sud: nello specifico, secondo quanto è stato divulgato dall'ANSA, l'epicentro della nuova onda sismica, che ha per alcuni secondi destato non poca preoccupazione alla popolazione di Centro e Sud Italia, si è registrato in Molise, e precisamente in quel di Montecilfone, in provincia di Campobasso e ad una profondità di 9 chilometri.

La scossa di terremoto avvenuta nella serata di ieri, con magnitudo 5.1, è stata sensibilmente avvertita non solo in Molise, ma anche nelle regioni Abruzzo, Puglia, Lazio e Campania. La nuova e lunga onda sismica ha spaventato soprattutto i residenti e turisti che si trovavano lungo la costa di Abruzzo e Molise. Dei danni alle case sono stati riscontrati principalmente nel paese di Palata (Campobasso), dove, secondo una prima ricognizione del sisma, vi sono crepe [VIDEO]nei muri e danni interni alle abitazioni.

Il terremoto che terrorizza: la reazione dei residenti al Centro-Sud

Durante e dopo la scossa di magnitudo 5.1 registratasi in Molise, in molti, tra i residenti al Centro e Sud Italia, hanno deciso di lasciare le proprie case e riversarsi in strada. In maniera molto significativa, la scossa è stata avvertita a Roma, nella città di Napoli, così come nell'entroterra vesuviano, ma anche nelle zone interne dell'Avellinese e del Sannio.

Nel capoluogo partenopeo (Napoli), il sisma è stato percepito in maniera intensa, sia ai piani alti che ai piani bassi degli edifici. [VIDEO]

La terra continua a tremare: il parere di un esperto

All'alba di oggi, la terra ha tremato anche nelle Marche, secondo quanto è stato riportato da 'Repubblica': una scossa di magnitudo 2.6 si è registrata intorno alle ore 06:12, sulla Costa Marchigiana Anconetana (Ancona), con epicentro a 9 chilometri da Ancona. ''Ci aspettiamo nuove scosse, la situazione è preoccupante'', è l'allarme lanciato da Domenico Angelone del Consiglio nazionale geologi, il quale denuncia che ''in Italia si fa poca prevenzione''.