Una vera e propria tragedia familiare [VIDEO]si è consumata nei giorni scorsi e sta sconvolgendo l'intera comunità. Il gravissimo episodio si è consumato in Brasile e il protagonista è un uomo di venticinque anni, Maycon Salustiano Silva, il quale durante la notte ha provato ad avere un rapporto sessuale con la moglie. Dopo che la donna lo aveva rifiutato, però, quest'ultimo è diventato sempre più violento, minacciandola e arrivando addirittura a prendere in mano una pistola. Proprio con quest'arma da fuoco il ragazzo ha fatto fuori il proprio bimbo di sei mesi che dormiva all'interno della sua culla. Secondo quanto riferito dal noto sito Fanpage.it, il dramma si è verificato all'interno della loro casa a Luziania, nello stato del Goiàs, nelle vicinanze di Brasilia.

Orrore in Brasile: papà spara al figlio di sei mesi per vendetta

Stando a quanto si apprende dal sito in questione, infatti, l'uomo e la donna avevano litigato in maniera piuttosto violenta perché lei non accettava le imposizioni del proprio compagno. Al culmine di questa lite, quindi, l'uomo ha deciso di impugnare la pistola che deteneva in maniera illegale in casa e ha aperto il fuoco contro il suo piccolo come gesto di vendetta nei confronti della donna. Un colpo fatale, visto che il bambino di appena sei mesi ha perso tragicamente la vita. Il figlio della coppia, Michel, dopo essere stato sparato dal padre, è stato subito soccorso e portato all'ospedale più vicino. Nonostante i tentativi da parte del personale sanitario di soccorrerlo e salvarlo, il bimbo è stato dichiarato morto poche ore dopo.

La tragedia in piena notte

La donna, vittima degli abusi e delle violenze [VIDEO]da parte del marito, ha raccontato che quest'ultimo l'aveva svegliata e le aveva chiesto di avere un rapporto sessuale. Nel momento in cui la donna si è rifiutata spiegando che era molto stanca, l'uomo ha cominciato a diventare aggressivo e di lì a poco si sarebbe consumata la tragedia. Il venticinquenne brasiliano, invece, ha tentato di difendersi spiegando di aver bevuto e fumato marijuana e di non ricordare niente di tutto quello che è successo in casa quella notte. Secondo quanto riferito dalla polizia ai media del luogo, pare che l'uomo abbia aperto il fuoco appoggiando l'arma sul petto del bambino mentre si trovava sulla sua culla nella camera da letto. Inoltre, l'uomo avrebbe cominciato a minacciare di uccidere la moglie, ma dopo averlo implorato a calmarsi, Maycon avrebbe deciso di sparare il loro figlio e di ucciderlo a soli sei mesi.