Ieri sera verso le 22 un ragazzo di 15 anni è caduto nel condotto di areazione del centro commerciale "Sarca" a Sesto San Giovanni (Milano) dopo aver provato a farsi un selfie da un punto pericoloso del tetto. Il giovane ha fatto un volo di 25 metri ed è rimasto bloccato in un cunicolo, nonostante i soccorsi è poi morto in nottata in ospedale.

Qualche momento prima dell'incidente, il ragazzo originario di Cusano Milanino, per gioco o per sfida si era arrampicato con i suoi amici sul tetto del centro commerciale. Il gruppetto era stato individuato dal servizio di vigilanza e il ragazzo e per tentare di fuggire o semplicemente per nascondersi si è calato lungo il cunicolo di ventilazione che sbocca sul tetto: ma il quindicenne ha perso quasi subito la presa ed è precipitato per oltre 25 metri.

Difficili i soccorsi del ragazzo e la morte in ospedale

I soccorsi sono arrivati in breve, ma le operazioni per estrarre il quindicenne dal fondo del cunicolo si sono rivelate particolarmente complicate data la lunghezza del passaggio e le strette dimensioni dello stesso. In supporto ai primi soccorritori sono arrivati anche i Vigili del Fuoco specializzati in ricerche speleologiche che con funi e imbraghi sono riusciti a recuperare il ragazzo. Al momento in cui è stato tirato fuori era ancora vivo, ma nonostante la corsa all'ospedale [VIDEO] Niguarda e i tentativi per tenerlo in vita, il ragazzino durante la notte è morto.

Gli amici del ragazzo hanno confermato alla Polizia che volevano farsi un selfie per mostrare sui social che erano riusciti ad arrivare sullo Skyline, ovvero sul tetto del cinema che si trova proprio nel centro commerciale.

La magistratura ha avviato un'inchiesta per capire come abbiano fatto i ragazzi ad eludere ogni sorveglianza fino ad arrivare sul tetto del centro commerciale e che cosa sia successo esattamente nei momenti in cui i ragazzi si sono dati alla fuga.

Una moda pericolosa

Questa giovane vittima allunga tristemente l'elenco di coloro che hanno messo a repentaglio la propria vita, o sono arrivati a perderla, per una foto spettacolare o per un video sensazionale. Sul suo profilo Instagram qualche giorno fa il ragazzo, a commento di una foto in cui era ritratto sul ciglio di un tetto con il vuoto davanti, aveva scritto di non avere paura della morte

Una moda, quella dei selfie pericolosi, diffusa tanto in Italia quanto all'estero. In Texas ad esempio ad Halloween una sedicenne morì per un selfie scattato sganciando la cintura di sicurezza mentre era macchina con gli amici. Mentre pochi giorni fa, proprio a Milano [VIDEO], altri giovani erano riusciti ad entrare a San Siro di notte e farsi dei selfie sulla parte alta della struttura, il tutto fortunatamente senza ripercussioni.