È un branco di lupi quello che, poco dopo il tramonto, si vede protagonista di un video che ha come scenario la strada che collega Grosseto a Castiglione. Un fatto atipico che sta suscitando la curiosità di molti automobilisti. Fino al momento non si registrano particolari problemi generati dalla specie animale, ma il video sta generando un po' di inquietudine tra i cittadini. Il motivo sta nel fatto che avere così tanti esemplari di una specie selvatica alle porte dei centri abitati rappresenta un potenziale ed importante rischio. Gli animali non appaiono temere la vista delle autovetture [VIDEO], ma anzi le scrutano e successivamente riprendono quella che è la loro attività errante all'interno dei campi in località Barbaruta.

E, al di là dei rischi, per gli esseri umani c'è già da fare i conti con gli imprenditori e i lavoratori attivi nel settore primario che rischiano di subire gravi danni alle loro aziende agricole dettati dal passaggio dei lupi.

Il video rivela lo stupore della gente

Occorre specificare che, al momento, non è dato sapere se si tratti realmente di lupi o di una razza ibrida ascrivibile alla categoria dei cani. Il video apparso sul canale Youtube del quotidiano Il Giunco non chiarisce le idee, considerato che è stato registrato in una fascia oraria in cui la luce è decisamente scarsa e la chiarezza delle immagini, evidentemente riprese con un telefonino, non è ottimale. Il filmato dura circa un minuto e cinquanta secondi. Si può notare come ad illuminare la strada ci siano solo i fari di alcune automobili [VIDEO] che transitano su una strada dove non è comune che ci sia passaggio pedonale.

Ci sono automobilisti che si fermano, mettono le quattro frecce e si fanno ammaliare da quella che, da un lato, rappresenta un'anomalia, ma anche un'occasione per ammirare dal vivo degli animali la cui vista è tutt'altro che comune.

I lupi sarebbero sette

Da quello che si sa le immagini sono state girate tra sabato e domenica sera. Il numero di esemplari, secondo le testimonianze, sarebbe di sette. Alcuni di loro camminano a bordo strada, altri invece non si fanno problemi ad attraversare la carreggiata, mettendo a rischio anche la loro incolumità. Oltre alle proteste degli allevatori, c'è naturalmente l'inquietudine di alcuni cittadini che si chiedono cosa potrebbe accadere qualora qualcuno dovesse trovarseli davanti senza essere abituato a gestire situazioni di questo tipo. Si attendono indicazioni da parte degli organi preposti.