Una vicenda assurda e raccapricciante arriva da Bartow, in Florida, negli Stati Uniti. Due ragazzine avrebbero progettato un omicidio ai danni di diversi compagni di classe. Le stesse avrebbero rispettivamente 11 e 12 anni. Stando a quanto si apprende dalla stampa americana, le due baby killer volevano compiere il misfatto martedì scorso 23 ottobre. L'omicidio sarebbe dovuto avvenire, stando ai loro piani, durante un rituale satanico. Proprio per questo si erano recate nel bagno della scuola e lì aspettavano gli studenti più giovani. La Polizia le ha fermate prima che potessero compiere una strage.

Pubblicità

Volevano uccidere 15 compagni di classe

Sarebbero stati circa 15 gli alunni che le due volevano uccidere. Secondo quanto riportato dalla ABC News le due ragazzine, dopo aver ucciso i compagni, avrebbero voluti addirittura bere il loro sangue. E' stato un membro dello staff della scuola a sorprenderle proprio nei bagni: con loro le ragazzine avevano diversi oggetti contundenti, vere e proprie armi, con le quali avrebbero colpito le loro vittime. Si trattava per essere precisi di un coltello da macellaio, un taglia pizza ed alcune forbici.

Ovviamente i responsabili dell'istituto scolastico statunitense hanno voluto vederci chiaro immediatamente e hanno chiesto alle ragazzine che cosa ci facessero con tali oggetti all'interno dei bagni. Le stesse avrebbero risposto che stavano progettando di uccidere 15 compagni di classe, tra i più giovani, in modo che avrebbero potuto compiere quanto prefissato senza alcuna fatica. Quindi, per nulla preoccupate di quello stavano dichiarando, hanno informato le autorità scolastiche di essere delle seguaci di Satana.

Pubblicità

Immediatamente sono scattate le indagini attorno alle due aspiranti omicida, le stesse poi hanno rivelato che sui cellulari delle giovanissime vi erano messaggi che confermavano il piano. Entrambe sono ora accusate di tentato omicidio.

Le autorità scolastiche hanno rinforzato la sicurezza

Dopo questa terribile vicenda che rischiava di trasformarsi in un vero e proprio bagno di sangue, le autorità della scuola hanno rinforzato la sicurezza all'interno del campus. Diversi ufficiali delle forze dell'Ordine infatti questa settimana e nelle prossime presiederanno la struttura, proprio per evitare che si possano verificare episodi del genere.

Proprio l'altro giorno raccontavamo sulle nostre pagine on-line di una vicenda simile avvenuta proprio nel nostro Paese, e precisamente nel Salento, dove due educatori di un istituto per minori sono stati tratti in arresto poiché costringevano giovanissime ragazzine a subire atti sessuali e rituali esoterici a sfondo satanico.