È di almeno 9 vittime, 8 feriti e 6 persone disperse il bilancio provvisorio delle piogge torrenziali che hanno colpito l’isola spagnola di Maiorca nelle ultime ore. I servizi di emergenza riferiscono che oltre 200 persone hanno dovuto abbandonare le loro case in seguito all’ondata di maltempo e che ora sono ospitate in un ippodromo e in un palazzetto dello sport.

In 4 ore caduti 220 mm di pioggia

Secondo il servizio meteo spagnolo, in poche ore in alcune zone dell’isola, sono caduti 220 mm di pioggia; si tratta di un evento molto raro per l’isola spagnola, ma che nelle scorse ore ha portato devastazione in molti comuni nei quali si cercano ancora persone disperse.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le vittime ci sono anche l’ex sindaco di Artà, Rafael Gili (di 71 anni) e due turisti britannici, annegati all’interno di un taxi a Sant Llorenc (che si trova nell’entroterra a 60 km da Palma di Maiorca) che è risultato il comune più colpito. Le abbondanti piogge cadute in poche ore sulla cittadina hanno ingrossato e fatto straripare il Ses Planes, un corso d’acqua solitamente secco: auto trascinate dalla furia delle acque, strade che sembravano fiumi di fango e molte persone rimaste bloccate in casa a causa dell’acqua che trascinava via qualunque cosa incontrasse sul suo percorso.

Piogge torrenziali su Maiorca, almeno 9 morti e decine di dispersi ... - mediaset.it
Piogge torrenziali su Maiorca, almeno 9 morti e decine di dispersi ... - mediaset.it

Difficoltà anche nelle comunicazioni per via di un’antenna telefonica caduta in seguito alla pioggia; molti generatori di corrente elettrica sono saltati causando il back out in moltissime case, lasciandole senza corrente elettrica e complicando ulteriormente il lavoro dei 400 soccorritori che sono al lavoro in questa delicatissima fase di emergenza.

Le autorità, vista la situazione di emergenza, hanno richiesto ai residenti di Sant Llorenc di restare in casa, mentre nelle cittadine di Artà, Colonia de Sant Pere, Son Servera e nella stessa Sant Lorenc le scuole resteranno chiuse.

Pubblicità

L’intera situazione è costantemente monitorata dal primo ministro spagnolo Pedro Sanchez che nelle prossime ore sorvolerà le zone colpite dal maltempo. Il premier ha definito “devastanti” le inondazioni che hanno colpito l’isola di Maiorca. Per la giornata di oggi, il servizio meteo prevede ancora pioggia in tutta la parte orientale della Penisola Iberica.

Il bellissimo gesto del tennista Rafa Nadal

Originario dell’isola di Maiorca, il tennista Rafa Nadal, appena saputa la notizia della tragedia, ha messo a disposizione le camere dei suoi centri sportivi a Manacor (una delle zone alluvionate) per coloro che avevano perso la casa.

Clicca per leggere la news e guarda il video