Poche ore fa in Calabria si è consumata una terribile tragedia. Due giovani ragazzi di 27 e di 32 anni infatti sono stati ritrovati privi di vita all'interno di un'abitazione di Bova Marina, in provincia di Reggio Calabria. I due, probabilmente amanti, sono stati ritrovarli privi di vita dal marito della donna. Gli inquirenti stanno indagando sulle cause del decesso e su cosa sia effettivamente successo, cercando di ricostruire al meglio la dinamica di quanto accaduto. A poca distanza dai corpi è stata comunque rinvenuta l'arma del delitto. Al momento, per gli inquirenti, l'ipotesi più probabile è quella dell'omicidio-suicidio.

Calabria, coppia morta in casa: forse omicidio-suicidio; indagano gli inquirenti

La giovane coppia è stata ritrovata priva di vita all'interno di un'abitazione situata nei pressi della periferia del comune di Bova Marina, in provincia di Reggio Calabria. Dalle prime informazioni che giungono entrambi erano di origine indiane e vivevano in Italia da alcuni anni. Le vittime si chiamavano Kumar Pardeet di 27 anni e Kaur Baljeet che aveva invece 32 anni. Entrambi erano membri della comunità indiana residente nell'Area Grecanica.

Tutti e due, da una prima indagine, presenterebbero delle gravi ferite d'arma da fuoco alla testa, le quali molto probabilmente sono state causate dall’arma di piccolo calibro che è stata rinvenuta dagli inquirenti a poca distanza dei corpi.

A ritrovarli privi di vita è stato il marito della donna

A ritrovarli privi di vita è stato il marito di Kaur, anche lui di origine indiana, appena rientrato all'interno dell'abitazione di ritorno dal lavoro. Il marito, notando che i due non davano segni di vita, ha immediatamente chiamato le forze dell'ordine e i sanitari del 118 che si sono precipitati nei pressi dell'abitazione.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Calabria

I sanitari nonostante hanno cercato di fare il possibile per riuscire a salvarli, non hanno potuto fare nulla se non constatare l'avvenuto decesso.

Le forze dell'ordine della compagnia di Melito Porto Salvo, nel frattempo, hanno iniziato a condurre tutte le indagini del caso e stanno esaminando tutti gli elementi utili per poter riuscire a fare maggiore chiarezza su quanto accaduto.

Gli inquirenti al momento non stanno escludendo nessuna pista, anche se l'potesi più accreditata è comunque quella di un omicidio-suicidio, probabilmente per motivi passionali.

Nelle prossime ore si dovrebbero avere quindi maggiori informazioni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto