Giunge dalla provincia di Caserta una drammatica notizia di abusi sessuali [VIDEO] perpetrati nei confronti di una minorenne che, segnata dalle continue sofferenze alle quali veniva sottoposta, ha tentato addirittura di togliersi la vita. La vicenda è resa ancor più agghiacciante dal fatto che il carnefice, in questo caso, sia stato il padre della ragazzina (dodicenne all'epoca dei fatti).

Stando a quanto riportato dalla stampa locale, proprio in seguito al ricovero della giovane per tentato suicidio, sarebbero partite le indagini che hanno permesso in queste ore agli uomini della Stazione dei Carabinieri di Alife e di Piedimonte Matese di scoprire la verità e di far scattare gli arresti domiciliari per l'uomo.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Arrestato il padre della 12enne: abusi sulla figlia e maltrattamenti in famiglia

In seguito ad un'ordinanza di misura cautelare disposta dal Gip della Procura della Repubblica della sede locale, le forze dell'ordine hanno provveduto a porre agli arresti domiciliari il padre 48enne della vittima, accusato di violenza sessuale nei confronti della figlia minorenne.

Inoltre, dalle indagini sarebbe emerso che l'uomo avrebbe sottoposto a maltrattamenti fisici in ambito familiare la moglie e le figlie minori. In merito a questo secondo reato, gli inquirenti hanno comunicato che al momento si sta analizzando separatamente tramite un altro procedimento ancora in fase dibattimentale.

I fatti risalgono al periodo che va tra maggio e giugno del 2014 quando il 48enne, approfittando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della ragazzina - all'epoca dodicenne - e della fiducia che la giovane riponeva in lui, la costringeva a compiere e a subire degli atti sessuali.

Proprio per queste ragioni, la ragazza casertana nell'estate del 2017 aveva tentato il suicidio ed era stata ricoverata presso l'Ospedale Bambino Gesù di Roma dopo aver ingerito alcuni farmaci.

Da lì sono partite le indagini che hanno consentito agli inquirenti di raccogliere un grave compendio probatorio a carico dell'uomo, sfociato poi nel provvedimento di misura cautelare emesso in questi giorni.

Questo drammatico episodio è venuto alla luce dopo un'altra grave vicenda di abusi sessuali riportata pochi giorni fa, quando si è appreso di un infermiere che in Galles, a bordo di un'ambulanza, aveva violentato una ragazza [VIDEO] di appena 14 anni.