Una vera e propria tragedia [VIDEO]quella che si è verificata nelle scorse ore nella provincia di Lecce, precisamente nel piccolo comune di Sannicola, in cui una giovane ragazza ha deciso di farla finita suicidandosi tra le mura di casa propria. La donna aveva appena trentuno anni, era bellissima, un fisico da modella e una laurea presa da poco all'Università di Bologna col massimo dei voti. Le mancavano appena due esami per concludere la specialistica in biotecnologia dopo aver frequentato alcuni master al di fuori del nostro Paese.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Purtroppo, però, dietro a tutte queste grandi soddisfazioni, secondo quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, si nascondeva quella 'malattia' che viene oramai definita come il male di vivere: la depressione.

Dramma a Lecce: si toglie la vita impiccandosi nella sua stanza, la scoperta da parte dei genitori

Così, la giovane donna ha deciso di farla finita lasciando nel più profondo dolore la sua famiglia originaria di Sannicola: un papà e una mamma rimasti senza la loro unica figlia sulla quale affidavano tutte le loro speranze. All'indomani della tragica vicenda, nel piccolo paese pugliese si respirava un'aria tesa, perché le notizie in questi luoghi corrono veloci e un episodio del genere non poteva non scottare tutti i cittadini residenti. A scoprire il macabro gesto sono stati gli stessi genitori, quando erano andati nella camera della ragazza per darle il buongiorno. La donna, invece, si era uccisa all'interno della propria stanza impiccandosi durante il corso della notte.

Tuttavia, pare che la giovane avesse già tentato di togliersi la vita qualche settimana fa.

Aveva già provato a suicidarsi

In quel caso c'era stato il ricovero in rianimazione e pian piano si era ripresa, prima di essere trasferita nel reparto psichiatria dell'ospedale di Galatina. Pare che fosse stata appena dimessa, ma non appena tornata a casa ha deciso di riprovarci, questa volta purtroppo riuscendoci. Il cadavere della donna si trova all'obitorio di Lecce affinché gli addetti ai lavori facciano tutto ciò che c'è da fare in questi casi. Nel piccolo paese leccese, pare che la ragazza fosse molto conosciuta, anche se da qualche anno sembra che si fosse un po' isolata. A seguito della morte della donna, ha voluto esprimere il suo parere sulla drammatica vicenda [VIDEO] il consigliere Valerio Nocera, scrivendo in un post su Facebook che una società che non include non avrà un futuro. 'Abbiamo perso tutti', conclude.