Continuano ad emergere quasi giornalmente notizie riguardanti la città di Napoli e in particolar modo la situazione relativa al Vesuvio. Se nelle settimane appena trascorse si sono verificati ancora diversi terremoti di piccola entità che, secondo l'Osservatorio Vesuviano non devono allarmare, arrivano novità per quanto riguarda il piano d'evacuazione per i cittadini residenti nella zona, soprattutto quelli che si trovano a Pompei.

In caso di eruzione coloro i quali sarebbero costretti a fuggire dalle proprie case verrebbero evacuati in Sardegna. Secondo quanto riferisce il quotidiano La Repubblica, lo prevede il piano di evacuazione della città campana, secondo cui i trasferimenti delle persone coinvolte avverrebbero tramite mare dal porto di Salerno con imbarcazioni coordinate dalla Protezione Civile regionale sarda.

Se si dovesse verificare un'eruzione, i cittadini di Pompei sarebbero dirottati verso la Sardegna

Il piano di evacuazione sarebbe stato messo a punto dopo vari solleciti e varie voci da parte di diversi esperti che hanno parlato della situazione del Vesuvio da non sottovalutare.

L'ultimo sciame sismico di questo inizio mese, infatti, ha creato un po' di apprensione soprattutto tra i cittadini abitanti nella zona, nonostante i tentativi dell'Osservatorio vesuviano di tranquillizzare un po' tutti. A seguito di tutto ciò, infatti, si sono seguite una serie di riunioni per organizzare un piano nel caso in cui si verificasse un'eruzione del vulcano. Partendo da Pompei, gli abitanti residenti, quindi, sarebbero trasferiti eventualmente via mare nell'isola della Sardegna. In base alle disposizioni fornite dal capo della Protezione Civile, è stato stilato il piano per gestire l'eventuale rischio vulcanico.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Ambiente

Il dislocamento della popolazione avverrebbe a partire dal porto della città di Salerno

Di conseguenza, nel comune della città campana è stata effettuata una riunione in presenza di diversi esponenti sia della Campania che della stessa Sardegna, in cui sono stati messi in evidenza gli aspetti organizzativi e operativi da mettere in atto in caso di eruzione. La popolazione della cittadina campana, infatti, che si attesta sia attorno a 25.000 abitanti, dopo aver valutato eventuali esigenze e aver verificato la disponibilità, dovrà essere pronta al trasferimento in Sardegna. Un'evacuazione che avverrebbe tramite mare a partire dal porto di Salerno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto