A poche ore dall'aggressione verbale contro l'ex Presidente della Camera, Laura Boldrini, una nuovo episodio di violenza colpisce il mondo della Politica italiana. In questo secondo caso di parla di violenza fisica, la cui vittima è Mara Lapia, deputata del Movimento 5 Stelle, insultata e colpita nel parcheggio di un supermarket a Nuoro, in Sardegna.

La ricostruzione

Da quanto si apprende, sabato scorso l'onorevole Lapia è stata vittima di un diverbio sfociato in violenza fisica.

I fatti, afferma il legale della pentastellata, sarebbero avvenuti nei pressi delle casse Lidl in via Don Bosco. Un balordo l'avrebbe dapprima seguita e poi raggiunta. A quel punto, vicino alla donna, l'avrebbe colpita con un pugno sul petto e successivamente sbattuta sulle auto vicine. Infine, senza alcuna pietà, le avrebbe sferrato un calcio al fianco quando la donna era già a terra.

Dopo l'aggressione, alla donna saranno necessari trenta giorni di cure per la frattura di una costola e il riposizionamento delle altre che sarebbero incrinate.

Solidarietà dal mondo politico

Non si è fatta attendere la solidarietà dal mondo politico. Il candidato presidente alla regione Sardegna per il Movimento 5 Stelle, Francesco Desogus, ha parlato di “fatto inaccettabile e ingiustificabile, soprattutto perché rivolto da un uomo contro una donna”. Parole che hanno avuto il beneplacito del vicepremier, Luigi Di Maio: “Mi unisco a Francesco Desogus nell'esprimere tutta la mia vicinanza a Mara Lapia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Forza Mara, ci vediamo presto!”.

Solidarietà alla 42enne deputata nuorese è stata espressa nelle scorse ore anche da parte di politici degli altri schieramenti.

Ieri aggressione verbale contro Laura Boldrini

E' andata leggermente meglio all'ex Presidente della Camera, Laura Boldrini, vittima ieri di un'aggressione verbale all'aeroporto di Fiumicino. Un passeggero del volo Roma-Milano l'avrebbe insultata prima al check-in e successivamente a bordo del velivolo.

L'uomo, a voce alta, avrebbe gridato ripetutamente “Prima gli italiani, prima gli italiani”.

La Boldrini era diretta verso Lodi per partecipare alla “Festa di Natale” organizzata da alcune associazioni e circoli per sensibilizzare i cittadini su quanto avvenuto in una scuola della città, dove alcuni bambini stranieri erano stati esclusi dalla mensa.

L'ex presidente della Camera attacca Matteo Salvini

Parlando a FanPage l'ex presidente dell'aula di Montecitorio ha attaccato senza mezzi termini il Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, addebitando quanto successo alle fake news che circolano da anni in rete.

La stessa Boldrini si è detta non stupita, pensando al comizio tenuto dal leader leghista in Piazza del Popolo a Roma lo scorso 8 dicembre, con l'utilizzo anche della sua immagine nei cartelloni, volto ad alimentarne l'odio. La Boldrini ha infine rincarato la dose denunciando la strumentalizzazione politica divenuta terreno di scontro tra nemici.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto