Un gravissimo fatto di cronaca si è verificato questa mattina nel parcheggio di un'area commerciale di Vercelli, in Piemonte. Secondo quanto si apprende dalla stampa locale e nazionale, un uomo, le cui generalità non sono state ancora diffuse, ha speronato l'automobile della sua compagna, e poi le ha dato fuoco. La donna si trovava nell'abitacolo. Dalle prime indiscrezioni pare che tra i due, ormai da tempo, fosse finita una relazione, e che vi fossero numerosi attriti. Nonostante tutto, la vittima aveva già denunciato alcuni comportamenti pericolosi dell'uomo.

L'aguzzino pare infatti che l'abbia minacciata numerose volte. Questa mattina il tragico epilogo.

Agguato in piena regola

Stando a quanto si apprende dalle fonti di informazione, in particolare dal quotidiano Repubblica, la donna stava andando a lavoro proprio nella struttura commerciale. Tutto è accaduto intorno alle ore 10. L'uomo l'ha aspettata nel parcheggio. Quando ha visto arrivare l'auto con a bordo la donna, le si è scagliato contro, speronandola come detto. Poi, in preda ad una furia ceca, ha dato fuoco al veicolo. Sarebbe stato poi lui stesso a costituirsi a Carabinieri. Sul posto, a sirene spiegate, sono giunti i soccorsi e militari, e ovviamente i Vigili del Fuoco, che hanno spento le fiamme e messo in sicurezza la zona.

Tanto spavento per chi in quel momento si trovava all'esterno del centro commerciale. Sul caso gli inquirenti hanno aperto un'inchiesta.

Vittima trasferita al Cto di Torino

La donna è stata quindi trasferita in un primo momento presso l'ospedale di Vercelli, in seguito, viste le sue condizioni piuttosto serie, è stata trasferita al Cto di Torino.

L'area commerciale, teatro di questo assurdo e tragico episodio, si trova alla periferia dello stesso capoluogo di provincia piemontese, sulla tangenziale ovest. Quanto accaduto stamane ricorda da vicino la vicenda di Stefania Crotti, uccisa a Gorlago, nel bergamasco, da Chiara Alessandrini, ex amante di suo marito. La donna è attualmente accusata di omicidio.

Secondo quanto ricostruito, l'omicida avrebbe agito per gelosia: dopo aver ucciso la donna a martellate, avrebbe dato fuoco al suo corpo in un boschetto vicino, dove venne poi trovato il cadavere della stessa Crotti. Molto probabilmente, già nelle prossime ore, si potranno sapere ulteriori particolari su questo, ennesimo, grave episodio, avvenuto stamane nel vercellese.