Paura ieri per il noto politico del centrodestra Silvio Berlusconi che è stato sottoposto ad un intervento chirurgico d'urgenza per un'ernia inguinale incarcerata. L'intervento è ben riuscito e lo staff medico personale spiega con soddisfazione che la sua convalescenza procede nel migliore dei modi possibili.

L'intervento chirurgico per l'ernia inguinale

L'ex premier Silvio Berlusconi è costantemente impegnato nella sua attività Politica, in particolar modo in questo periodo nel quale sta lavorando attivamente per la campagna elettorale delle elezioni regionali che si terranno in Basilicata domenica 24 marzo.

Pubblicità

L'uomo ieri ha quindi avuto una brutta disavventura, accusando un malore che lo ha costretto a cancellare all'improvviso gli appuntamenti già presi, e che lo ha portato d'urgenza all'Ospedale San Raffaele di Milano, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per curare un'ernia inguinale incarcerata.

Il punto sulla situazione di salute di Berlusconi

Il presidente Berlusconi è costantemente assistito dal suo staff medico e, in particolare, dal suo dottore personale Alberto Zangrillo, che segue da vicino il decorso post operatorio, in collaborazione con l'equipe medica del San Raffaele.

Il medico ha espresso soddisfazione per l'attuale stato di salute di Berlusconi, dichiarando: "Il decorso post chirurgico è il migliore che potessimo attenderci". Il professore ha però aggiunto che ora sarà necessario un periodo di convalescenza, nonostante "imporre al presidente Berlusconi di fermarsi è sempre un'impresa molto impegnativa". Questa volta, però pare proprio che il politico dovrà arrendersi al volere dei suoi medici e stare per qualche giorno a riposo.

La telefonata dell'ex premier Silvio Berlusconi

L'ex premier si sta quindi riprendendo al meglio, tanto da aver voluto fare una telefonata per partecipare alla Conferenza dei coordinatori di Forza Italia, che si è riunita oggi nella capitale.

Pubblicità

All'ordine del giorno della riunione, la compagna elettorale per le elezioni europee e per preparare al meglio l'assemblea nazionale degli eletti, che si terrà il prossimo 30 marzo. Il coordinatore della conferenza Giacomoni ha fatto sapere che il presidente Berlusconi si è collegato con loro facendo il punto sulle prossime elezioni europee e sulla stesura delle liste, dimostrandosi allegro e combattivo, tanto che avrebbe loro detto: 'Sto bene, avevo un forte dolore all'inguine che non auguro a nessuno, ci vedremo la prossima settimana'.