Una terribile tragedia si è verificata ieri sera in Sudafrica, precisamente a Empageni, città della provincia costiera di KwaZulu-Natal, dove una chiesa pentecostale è improvvisamente crollata mentre al suo interno si stava svolgendo una cerimonia pasquale. L'edificio religioso era gremito di fedeli, e purtroppo tredici persone avrebbero perso la vita, questo perché sono state colpite dai massi di cemento che sono caduti sulla gente, altre 29 persone, secondo quanto riporta SkyTg24 sono rimaste ferite.

Sono ancora tutte da accertare le cause dell'incidente, ma pare che a causare il crollo della chiesa siano state le forti piogge torrenziali che in questo periodo si stanno abbattendo sul Paese.

Maltempo violento

Ieri sera, appunto quando è successo il fatto di cronaca, proprio la zona di Empageni è stata colpita da violenti nubifragi. Molto probabilmente l'acqua ha indebolito la struttura della costruzione, e per questo, a causa delle infiltrazioni, è venuta giù. Certo nessuno si aspettava una tragedia del genere, la quale giunge a soli due giorni dalla Pasqua.

Come in tutto il mondo, ieri i fedeli si erano riuniti per la classica preghiera del Giovedì Santo. Non è stato diffuso il numero preciso delle persone che erano presenti alla cerimonia religiosa, ma l'edificio doveva essere comunque abbastanza pieno, visto anche il non indifferente numero di feriti. Per chi ha perso la vita non c'è stato niente da fare, sono state mortali le ferite e le contusioni riportate non appena le macerie.

Il dramma ha scosso tutto il Paese e la stessa città di Empageni. I fedeli praticavano il cosiddetto "pentecostalismo", termine con il quale si designa un insieme di denominazioni e chiese evangeliche del Cristianesimo protestante. I pentecostali, così come tutti i protestanti, riconoscono come fonte primaria delle fede soltanto la Bibbia, e praticano solo il battesimo, l'Eucarestia e la Santa Cena (Ultima Cena), sacramenti che dai pentecostali sono ritenuti gli unici che sono stati praticati da Gesù in persona.

Un periodo 'nero' per gli edifici religiosi

La tragedia del Sudafrica arriva a pochi giorni da un altro dramma che ha scosso il mondo, ovvero l'incendio avvenuto alla cattedrale di Notre-Dame a Parigi. Come si sa, l'edificio religioso è stato parzialmente distrutto, il rogo ha fatto cadere la celebre guglia della chiesa parigina, mandando in fumo l'intero tetto in legno costruito nel corso del XIII secolo.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Fortunatamente in quell'occasione, diversamente da quanto accaduto in Africa, non ci sono stati né morti o feriti tra i turisti. Solo un pompiere, purtroppo, si è gravemente ustionato mentre con i colleghi cercava di arginare le fiamme. Nonostante la serietà delle ferite riportate, l'uomo non è in pericolo di vita.

Segui la nostra pagina Facebook!