Si è sfiorata la tragedia questa mattina a Vallazza, frazione di Alleghe, in provincia di Belluno, dove sulla strada regionale 203, intorno alle ore 7:45, un enorme macigno si è staccato dalla montagna ed è piombato sulla carreggiata sottostante. Il fatto di cronaca si è verificato proprio in un orario di punta, in cui la gente comincia ad uscire da casa per recarsi a lavoro o accompagnare i figli a scuola. Fortunatamente in quel momento, a quanto pare, non stava passando nessun veicolo sulla strada, per cui non ci sono stati ne morti, ma neanche feriti.

Certo, la paura è stata davvero tantissima. Lo smottamento sarebbe stato causato proprio dal maltempo, che in questi giorni sta flagellando soprattutto il settentrione, e nel bellunese sta creando moltissimi disagi, almeno questo riporta la testata giornalistica online, Fan Page.

Massima allerta meteo

Purtroppo a quanto sembra la situazione non accenna a migliorare. Sul posto questa mattina, non appena si è appreso che l'enorme masso di pietra si fosse staccato dalla montagna, sono accorsi i Carabinieri, per i rilievi del caso, e il personale di Veneto Strade.

La strada solitamente a quell'ora è molto trafficata. Non è la prima volta che un masso di pietra si stacca da una montagna e piombi improvvisamente a valle. A Schiucaz, località che si trova nella conca dell'Alpago, ci sarebbe inoltre la massima allerta a causa di una frana che si sta continuando a muovere. La stessa sta minacciando seriamente le case della zona, e gli abitanti sono ormai dovuti fuggire dalle loro abitazioni in quanto la strada è ormai coperta da fango e detriti. Le autorità locali hanno paura che la frana, continuando a camminare, possa distruggere totalmente il paese: se questo avverrà, ha dichiarato il sindaco Umberto Soccal, Schiucaz non sorgerà più nello stesso punto.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Ambiente

Le persone si stanno comportando con dignità

Sulla vicenda che sta coinvolgendo il bellunese è intervenuto anche il presidente della Provincia, Roberto Padrin, il quale ha detto che è rimasto commosso da come gli abitanti della frazione di Schiucaz stanno reagendo davanti a questa incresciosa situazione. Purtroppo, come in questo caso, a volte il maltempo nelle zona montuose come quelle della provincia di Belluno può causare disagi e disastri di varia natura, come già accaduto in passato. La protezione civile locale è ovviamente attiva su tutto il territorio, questo in modo da monitorare costantemente la situazione.

Attualmente gli sfollati sono diciassette. Tutte le autorità si stanno impegnando per fare in modo che la gente della zona subisca quanto meno possibili i disagi provocati da questa eccezionale ondata di maltempo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto