Un vero e proprio tsunami sta travolgendo in queste ore il servizio sanitario britannico, l'NHS, in quanto un'inchiesta della nota testata giornalistica Telegraph avrebbe svelato l'esistenza di rapporti del Ministero della Salute i quali rivelerebbero che moltissimi bimbi autistici sarebbero stati maltrattati e messi in isolamento in alcune strutture ospedaliere sia pubbliche che private. Uno scandalo senza precedenti che potrebbe provocare gravissime conseguenze nella sanità d'Oltremanica.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo quanto riferisce lo stesso quotidiano britannico sulle sue pagine online, i responsabili delle strutture sanitarie in questione avrebbero agito in questa maniera perché non si trovava nessun posto adatto per potersi prendere cura di loro.

Condizioni di degrado

Secondo quanto riferisce la testata giornalistica italiana online, Leggo, che cita sempre fonti locali, i bimbi che sarebbero stati vittime di questi assurdi episodi avrebbero circa 10 anni.

Al momento sarebbero stati accertati almeno 62 casi, e circa una ventina di questi riguarderebbero proprio dei bambini. Certamente nessuno si aspettava che agli stessi venisse riservato un trattamento simile, in quanto erano stati affidati alle strutture sanitarie in questione per essere curati. Ovviamente non è dato sapere, al momento, quali sono i nosocomi coinvolti nell'inchiesta, ma il rapporto dovrebbe contenerne davvero molti. Il Ministero ha comunque istituito una commissione, la quale è incaricata appunto di condurre l'indagine in questione, che è tutt'altro che chiusa.

Pubblicità

Le cifre emerse sono provvisorie e non è escluso che lo scandalo possa allargarsi. Finora si è accertato, almeno così si legge nei verbali del Ministero, che c'è stato un uso eccessivo della forza da parte del personale sanitario, e che ai pazienti, si ricorda affetti da autismo e con problemi dell'apprendimento, non è stata fornita una assistenza adeguata alle loro condizioni di salute.

L'isolamento ha causato problemi ancora più gravi

Inoltre, e forse questo è il lato più raccapricciante della vicenda, i piccoli venivano segregati anche per anni.

In un caso un bimbo sarebbe stato tenuto in isolamento per due anni. Questa condizione ha provocato conseguenze nefaste sui pazienti più giovani, i quali avrebbero manifestato disturbi della personalità ancora più gravi di quelli che avevano appena entrati nelle strutture sanitarie dove si trovavano ricoverati. Sicuramente nelle prossime settimane potrebbero emergere ulteriori particolari su questa inchiesta che ha ovviamente sconvolto tutta l'Inghilterra.

Pubblicità

La commissione ministeriale procederà ovviamente spedita per accertare tutte le singole responsabilità.

Leggi tutto