Un fatto di cronaca abbastanza singolare si è verificato di recente in India, precisamente al Lal Nehru Medical College Aligarh, nello stato dell'Uttar Pradesh. Stando a quanto riportato dal "The Times of India" - e confermato dalla struttura sanitaria - una donna di 40 anni, Sheela Davi, è morta mentre si trovava sul lettino di una sala operatoria.

La signora era giunta in gravi condizioni presso il nosocomio indiano e si stava sottoponendo ad un lavaggio gastrico quando è avvenuta la tragedia.

Un'operazione considerata di routine che, però, questa volta ha avuto un risvolto davvero drammatico e inatteso: la paziente, infatti, è deceduta.

Sembra che nel suo organismo si sia verificata una reazione tra le sostanze tossiche che aveva ingerito e l'acido gastrico, e per questo motivo non ci sarebbe stato nulla da fare per salvarle la vita. I medici stessi sono rimasti sorpresi e increduli quando hanno assistito all'accaduto.

'Una cosa simile non è mai accaduta'

Il primario dell'ospedale, il dottor SS Zaidi, ha dichiarato che un episodio del genere non si è mai verificato nella storia medica, almeno in India. Lo specialista ha affermato che la reazione fatale nel corpo della donna potrebbe essere stata causata dall'assunzione di compresse di Celphos, contenenti fosfato di alluminio. Il lavaggio gastrico si effettua con l'invio di una piccola quantità di soluzione salina nello stomaco, che successivamente viene risucchiata per rimuovere tutte le tossine.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

A questo punto la combinazione di ossido di alluminio e altri gas avrebbero provocato la drammatica reazione, con la paziente che ha perso la vita sul colpo.

Le telecamere installate nella sala operatoria hanno ripreso l'intera sequenza della vicenda: nelle immagini si vedono i medici che stanno prestando assistenza alla paziente quando, tutto ad un tratto, avviene l'assurdo incidente e l'intero ambiente viene invaso dal fumo.

Si attende l'autopsia

Sulla salma della sfortunata signora è stata disposta l'autopsia, infatti solo quest'esame potrà far luce sulle reali cause che hanno portato al decesso della 40enne.

La tragedia si è immediatamente diffusa sul web e sui social network. Infatti è piuttosto inusuale che una paziente muoia in circostanze così inattese in un ospedale.

Al momento pare che si sia trattato di una tragica fatalità, anche se non si conosce ancora il tipo di sostanza che la donna avrebbe ingerito, ma ulteriori chiarimenti si potranno avere dopo l'esame autoptico e le indagini della polizia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto