Continuano le indagini per l'assassinio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso con 11 coltellate e per cui sono stati arrestati due giovani ragazzi di origine statunitense: il 19enne Lee Finnegan Elder e il 18enne Gabriel Natale. Nelle ultime ore il padre di quest'ultimo, l'italo americano Fabrizio Natale, interpellato dal Corriere della Sera, ha sostenuto che il figlio non è colpevole e che non sapeva che Rega fosse un carabiniere.

Il padre del giovane: 'Elder e Gabriel non si conoscevano negli USA'

Entrando nei dettagli, e stando a quanto sostenuto dallo stesso Fabrizio Natale in un'intervista per il Corriere Della Sera, Gabriel ha giurato al padre che non sapeva che Elder portasse con sé un coltello e credeva di dover effettuare solamente uno scambio, come gli era stato chiesto. In seguito all'aggressione al carabiniere e alla fuga in hotel, lo stesso Natale ha ribadito al padre di non aver capito che il militare fosse morto.

Durante l'intervista con il Corriere, Fabrizio Natale ha rivelato altri particolari relativi alla vita privata di suo figlio. Andando nello specifico, secondo l'uomo, Gabriel Natale non avrebbe mai conosciuto o frequentato Elders Lee negli Stati Uniti D'America. Difatti, stando sempre a quanto sostenuto dal padre di Gabriel, i due ragazzi si sarebbero incontrati a Roma per caso. L'uomo ha detto che il giorno della tragedia il figlio gli aveva detto che doveva vedersi con un suo amico statunitense, appena arrivato a Roma, con cui aveva studiato durante gli anni del liceo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

A tal proposito, lo stesso Gabriel Natale ha raccontato al padre che lui voleva e doveva solamente fare uno scambio e recuperare dei soldi. Fabrizio Natale ha detto di credere alle parole del figlio e ha ribadito che Gabriel ha commesso un errore, ma che, non avrebbe partecipato o commesso alcun omicidio. L'uomo ha anche raccontato la prima volta che ha visto suo figlio dopo l'assassinio: il ragazzo piangeva disperato in carcere e, inoltre, ha detto di aver appreso la notizia dell'omicidio del carabiniere dal telegiornale.

Fabrizio Natale sull'arresto del figlio: 'Lo abbiamo saputo dalla televisione'

Fabrizio Natale ha raccontato che non sono stati avvisati dell'arresto del figlio: 'Lo abbiamo saputo dalla televisione'. I suoi genitori stavano guardando il tg, dove hanno visto la foto del nipote. Suo fratello si è recato prontamente all'albergo, dove ha saputo che Gabriel era stato arrestato. L'uomo ha anche affermato che la tragedia ha sconvolto lui e tutta la sua famiglia e che, comunque, lotteranno insieme a Gabriel con la finalità di scoprire la verità sull'orrenda vicenda.

Durante l'intervista al noto quotidiano italiano, Natale ha anche raccontato le sue origini italiane ricordando che i suoi genitori abitano a Fregene e che ogni anno la sua famiglia torna in vacanza nel Belpaese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto