Sono stati momenti difficili per Gigi Marzullo e la sua famiglia: il popolare volto di Rai1 è stato operato con urgenza in codice rosso a causa di una doppia ernia addominale. Il conduttore di "Sottovoce", lo storico programma notturno della tv di Stato, si è sentito male nella sua abitazione di Avellino, dove stava trascorrendo le vacanze di Ferragosto prima del ritorno in televisione. Marzullo ha accusato forti dolori addominali che lo hanno costretto a rivolgersi alla struttura ospedaliera della sua città d'origine.

L'operazione in codice rosso

L'uomo è stato trasportato al Pronto Soccorso dell'Ospedale di Avellino, il San Giuseppe Moscati. Trasferito al reparto di chirurgia, Gigi Marzullo è stato sottoposto ad un intervento d'urgenza per una doppia ernia addominale irriducibile. Fortunatamente non sono sopraggiunte complicazioni e l'operazione è perfettamente riuscita, facendo tirare un sospiro di sollievo anche ai familiari.

Quando il peggio è passato il conduttore, che è laureato in medicina, ha voluto ringraziare pubblicamente il personale sanitario del Moscati che rappresenta un'eccellenza nel suo ambito. Il giornalista ha voluto ricordare soprattutto il primario Lorenzo Iovine, che è intervenuto prontamente, e ha voluto smentire i troppi luoghi comuni riguardanti la malasanità nel Mezzogiorno, affermando che non è vero che il sistema sanitario a Sud non funziona o funziona male.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Pronto a tornare in Rai

Dopo aver trascorso la notte in ospedale, Marzullo è stato dimesso con la raccomandazione di rispettare un assoluto riposo ed è tornato nella casa di Corso Europa 19, in cui prima era situata la redazione del Mattino. Il giornalista, che oggi ha 66 anni, ha iniziato lì la sua carriera, prima della lunga esperienza in Rai che lo ha portato a condurre il popolare programma di interviste notturne "Sottovoce" e "Il Cinematografo".

Il giornalista ha dichiarato che non si sarebbe perso per nulla al mondo il Ferragosto avellinese che vanta luminarie, fuochi d'artificio e concerti in onore della Madonna Assunta. Marzullo ha un forte legame con la sua terra di nascita ed è anche un accanito tifoso della squadra dell'Avellino, come ha dichiarato in un'intervista tempo fa. Negli anni del terremoto del 1980, la squadra militava in Serie A ed è stata una figura molto importante per una popolazione distrutta dalla tragedia.

Per il popolo dell'Irpinia il calcio è stato e sarà sempre fondamentale per rappresentare la rinascita. Il legame tra la città e la sua squadra è indissolubile negli anni, anche per il giornalista di Rai1.

Gigi Marzullo si sta preparando a tornare al suo lavoro a Viale Mazzini dove gli sono stati affidati, per la stagione televisiva 2019/20, cinque programmi culturali.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto