Continua ancora a far parlare la vicenda accaduta nella notte tra venerdì 2 e sabato 3 agosto a Bergeggi, nel savonese, dove un ragazzino francese di 12 anni è stato colpito al volto da un cassonetto dell'immondizia lanciato dalla scogliera mentre dormiva nella sua tenda.

Nelle scorse ore un ragazzo di 17 anni, le cui generalità non sono state diffuse poiché minorenne, ha confessato di essere lui l'autore del folle gesto.

Il giovane, probabilmente in preda ai fumi dell'alcol, uscendo dalla discoteca La Kava, ha visto il bidone e, dopo essersi avvicinato ad un camion dei panini che era chiuso, lo ha gettato di sotto. Ai militari dell'Arma ha raccontato di non sapere che sotto ci fossero persone, e che credeva di gettare il cassonetto direttamente in mare. Dario Ragusa, comandante dei carabinieri di Savona, ha riferito che il giovane si è detto davvero dispiaciuto.

Telecamere assenti

Nell'immediatezza dei fatti i carabinieri hanno subito provveduto a controllare le eventuali telecamere presenti nella zona. Purtroppo, di occhi elettronici, nessuna traccia.

A questo punto gli agenti hanno convocato tutti i ragazzi che quella sera erano presenti in discoteca, e che quindi avrebbero potuto assistere all'intera scena. Proprio grazie alla testimonianza di alcuni di loro, i militari sono arrivati al 17enne, il quale è stato convocato in caserma accompagnato dai genitori, in quanto si tratta di un minorenne.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Dopo un'iniziale reticenza a confessare quanto successo, il giovane, che risiede anche fuori regione, poco dopo è crollato e ha spiegato tutto ai militari.

Ragusa ha spiegato alla stampa che la descrizione che hanno ricevuto dai testimoni è stata molto precisa e dettagliata, e questo è stato sicuramente un elemento fondamentale per chiudere le indagini.

Le conseguenze potevano essere devastanti

Gli inquirenti hanno spiegato che se la caduta si fosse verificata qualche secondo prima, le conseguenze potevano essere davvero tragiche.

Il ragazzino francese era infatti in compagnia della sorella, che in quel momento si era spostata un attimo. Secondo i Carabinieri, se il bidone le fosse caduto direttamente addosso, la giovane sarebbe morta. Il ragazzo è stato invece colpito dal rimbalzo dell'oggetto, che pesava circa una decina di chili.

Nel frattempo il 12enne è stato sottoposto ad una delicata operazione presso l'ospedale Gaslini di Genova, dove si trova ricoverato in gravi condizioni.

La sua vita, comunque, non sarebbe essere in pericolo: ha subito un trauma cranico facciale. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questo assurdo episodio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto