Brutta sorpresa per il custode del parco di Galla Placidia a Roma che, questa mattina all'alba, appena arrivato sul posto di lavoro, ha scoperto il corpo impiccato di una giovane ragazza. Il macabro ritrovamento sarebbe avvenuto all'incirca alle 6:45 di stamattina, 12 settembre, e l' uomo addetto alla custodia del parco, situato nell'omonima via in zona Portonaccio, avrebbe avvisato tempestivamente le autorità.

Gli inquirenti, coadiuvati dalla polizia scientifica, hanno subito iniziato le indagini, che proseguono a 360 gradi, per stabilire se la ragazza fosse sola o in compagnia al momento della morte; ma al momento propenderebbero per la prima opzione e, quindi, si tratterebbe di un caso di suicidio. Allo stato attuale degli eventi non si conoscono ancora le ragioni dell' estremo gesto, ma sembra che la giovane soffrisse di crisi depressive, che potrebbero averla portata a un atto drammatico e atroce.

Ragazza impiccata a Roma: ipotesi suicidio

La tesi di un suicidio sembrerebbe quella più accreditata al momento, infatti la giovane ragazza è stata trovata con le mani legate e i nodi sarebbero stati fatti da lei stessa, utilizzando addirittura i denti per poterli stringere. Le prime ricostruzioni hanno permesso di stabilire che si trattasse di una ragazza italiana di 18 anni, residente a Roma, che la sera precedente, quella dell'11 settembre, si era allontanata da casa e non vi aveva più fatto ritorno.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Al momento le autorità non hanno rivelato ulteriori informazioni sull'identità della ragazza. La pista del suicidio sarebbe avvalorata anche dal fatto che parrebbe che la giovane soffrisse di crisi depressive e che già in passato avesse tentato di togliersi la vita, senza però riuscirci. La polizia scientifica continua comunque a effettuare i rilevamenti del caso e il corpo è già stato messo a disposizione dell'anatomopatologo per poter eseguire l'autopsie e verificarne le precise cause di morte.

La ricostruzione delle ultime ore della 18enne

Secondo le prime ricostruzioni degli inquirenti, la ragazza si sarebbe allontanata dalla sua abitazione ieri sera, intorno alle 21:15, e da allora i suoi famigliari non hanno più avuto sue notizie. Sono stati, infatti, gli stessi genitori della ragazza a denunciarne la scomparsa, già durante la sera stessa dell' 11 settembre, verosimilmente preoccupati anche dal passato della loro figlia.

Adesso toccherà alle indagini stabilire precisamente cosa sia successo dal momento in cui la 18enne si è allontanata da casa fino alla sua tragica morte. Probabilmente la ragazza ha scavalcato i cancelli del parco, dato che essi vengono chiusi alle 19:30.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto