Un episodio grave si è verificato ieri pomeriggio, lunedì 7 ottobre, a Milano, precisamente a piazza Vigili del Fuoco, in zona Lambrate, nel rione Rubattino. Secondo quanto si apprende dai media locali e nazionali, un uomo di etnia rom di 50 anni, già noto pregiudicato, ha molestato due bimbi di 4 anni che stavano tranquillamente giocando in un parco. A poca distanza da loro c'erano le loro mamme, che hanno assistito incredule alla scena che gli si è parata davanti.

Il soggetto, le cui generalità comunque non sono state rese note, avrebbe toccato nelle parti intime i due bambini. Un fatto sconcertante, che ha lasciato sotto choc i due minori. Una delle due mamme ha urlato con quanto fiato aveva in gola, e si sarebbe lanciata contro il 50enne in modo da portare via i bambini.

Il molestatore ha inveito contro la donna

Erano circa le 16:40 di ieri pomeriggio, e tutto sembrava procedere tranquillamente.

All'improvviso però l'uomo ha compiuto il misfatto, incurante che a quell'ora il parco in questione fosse pieno di gente. Non solo, piazza Vigili del Fuoco è circondata da negozi e attività commerciali di varia natura, per cui molte persone hanno visto quanto stava succedendo. Immediatamente una delle due donne ha chiamato il marito, che è giunto sul posto per cercare l'aggressore. Proprio contro la signora che si è precipitata a difendere i bambini, l'uomo avrebbe inveito, pronunciando frasi e mimando gesti a chiaro sfondo sessuale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

In breve tempo sul luogo del fatto di cronaca sono giunti gli agenti della Polizia di Stato, che poco dopo hanno intercettato il soggetto in via Riccardo Pitteri, nei pressi di un noto supermercato della zona. Il 50enne stava infatti tentando di salire su un autobus urbano dell'Atm, in modo così da far perdere le sue tracce.

Un passato burrascoso

Come detto, l'uomo che ha molestato due bambini di 4 anni a Milano è un noto pregiudicato.

Nei suoi confronti ci sono accuse anche di violenza sessuale, ma anche per rapine, lesioni e riduzione in schiavitù nei confronti di una sua connazionale. Il 50enne è stato trasferito presso il carcere di San Vittore. Nel corso degli anni, almeno così riferisce la testata giornalistica locale online, Milano Today, l'uomo sarebbe stato colpito da vari decreti di allontanamento dal territorio italiano.

Tantissimo lo spavento ieri pomeriggio per i bambini e i loro genitori, che stavano soltanto cercando di trascorrere qualche momento di spensieratezza e relax. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, saranno resi noti ulteriori particolari su questa assurda vicenda che ha colpito il capoluogo lombardo. Le indagini proseguono a tutto spiano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto