Lisa Sartori è stata ritrovata e sta bene. La sedicenne originaria di Lana (piccolo centro non lontano da Merano, in provincia di Bolzano) era scomparsa il 19 novembre scorso ed è stata rintracciata ieri, lunedì 30 dicembre, non lontano dall'abitazione (un camper) di papà Beppe, a Sinigo.

La madre, Barbara Ganterer, nelle scorse settimane, aveva lanciato accorati appelli social. Anche la trasmissione "Chi l'ha visto?" aveva dedicato ampio spazio alla misteriosa scomparsa. Proprio il programma Rai ha annunciato, dalla sua pagina social, il ritrovamento della ragazzina.

Lisa Sartori è stata ritrovata

La Procura di Bolzano, ieri, ha confermato che Lisa Sartori è stata ritrovata. La ragazzina si trovava nei pressi del Laghetto Club di Sinigo (sede dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Pesca Sportiva), non lontano dalla residenza del padre. L'ultima volta era stata vista proprio nel frazione di Merano: da lì, avrebbe dovuto prendere un pullman che l'avrebbe dovuta portare a Silandro (in Val Venosta). La giovane, però, era mai salita su quel bus e mamma Barbara, preoccupata, aveva dato l'allarme, denunciando la scomparsa alle forze dell'ordine.

Le attività di indagine e ricerca sono state coordinate dal comando provinciale dei carabinieri di Bolzano e hanno visto impegnati i comandi compagnia carabinieri di Silandro e Merano.

Ancora non è chiaro se la giovane modella (in più di un'occasione ha posato per il Südtirols Fotomodel Club) fosse ospite del papà, con il quale voleva riallacciare i rapporti.

Secondo il padre Lisa non stava bene in comunità

Lisa, negli scorsi mesi, aveva abbandonato la scuola e il giudice l'aveva affidata ai servizi sociali. Da qualche tempo viveva in una casa famiglia per ragazzi: era ospite della Cooperativa Sociale Val Venosta - SOVI di SIlandro. Secondo mamma Barbara la giovane, che stava attraversando un periodo difficile, non soffriva per la situazione e non se ne sarebbe mai andata senza dire nulla a nessuno.

A Fanpage aveva, quindi, dichiarato: "I suoi amici e il suo mondo sono qui". Poi, aveva fatto un appello a chi la stava coprendo nella fuga: "A te che la stai tenendo a casa tua – aveva detto - ricordati che Lisa è minorenne e per questo stai commettendo un reato".

Il padre della giovane, Beppe Sartori, invece, ha sempre sostenuto che la figlia non stava bene in comunità. "Prima di sparire - aveva sottolineato - era venuta a trovarmi e, con le lacrime agli occhi, mi aveva mostrato il posto in cui viveva: c'erano le sbarre alle finestre. "Negli spazi chiusi - aveva aggiunto - non si sente a suo agio".

L'uomo, aveva anche detto di non sapere dov'era Lisa. "Anche se lo sapessi - aveva concluso - non lo direi: ha fatto la sua scelta".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!