L'agenzia di stampa britannica Reuters ha riportato poche ore fa una notizia riguardante il coronavirus che potrebbe essere molto importante. Secondo quanto affermato dall'agenzia, infatti, una donna in Giappone è risultata positiva al virus per una seconda volta. La donna era stata ricoverata lo scorso gennaio, per poi essere dimessa agli inizi di febbraio in quanto giudicata guarita (i tamponi risultavano negativi). Lo scorso mercoledì, però, la donna ha presentato nuovi sintomi ed è risultata nuovamente positiva la virus.

Il caso sarebbe stato confermato dalle autorità sanitarie locali

La donna, una quarantenne residente a Osaka, nel Giappone dell'ovest, era risultata positiva al virus lo scorso 29 gennaio. Dopo la positività, la persona è stata ospedalizzata il primo di febbraio. Il 6 di febbraio, però, la paziente è risultata negativa al test ed è stata per questo giudicata guarita e dimessa. Lo scorso mercoledì, però, la donna ha presentato dolori alla gola e al petto e per questo è stata sottoposta nuovamente al test, che è risultato per la seconda volta positivo.

Il caso della seconda positività, secondo quanto dichiarato dall'agenzia di stampa, è stato confermato dalle autorità locali. Casi di seconde positività si sono già registrate in Cina (dove ad oggi, giovedì 27 febbraio, si registrano circa 80 mila contagiati contagiati e oltre 2500 morti).

Professor Tierno: 'L'infezione potrebbe rimanere inattiva e con sintomi minimi'

Il caso giapponese è stato commentato dal professore dell'Università di Medicina di New York Philip Tierno, che ha comunque premesso che di questo virus ancora non si conoscono tutti i particolari: "Una volta che hai l'infezione, essa potrebbe rimanere inattiva e con sintomi minimi per poi riavere un riacutizzarsi degli stessi.

Non possiamo essere certi che il virus non possa essere bifasico (ovvero che si possa presentare con i sintomi in due fasi temporalmente distanti tra loro, ndr)". Il professore è poi intervenuto anche in merito a un eventuale rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020: "I giochi olimpici potrebbero essere posticipati se la situazione legata al virus dovesse continuare a essere questa. Ci sono molte persone che ancora non hanno capito quanto sia facile la trasmissione da persona a persona di questa infezione".

Il Ministro della Salute giapponese Katsunobu Kato ha annunciato di voler rivedere gli elenchi dei pazienti e ha annunciato che verranno monitorate le condizioni di salute di tutti quei pazienti che sono stati dimessi dalle strutture ospedaliere in quanto risultate guarite dal coronavirus. L'obiettivo è quello di verificare se ci possano essere altri casi come quello che ha visto la donna di Osaka essere la (sfortunata) protagonista.

Segui la nostra pagina Facebook!