Da Massa Carrara arriva una notizia di Cronaca Nera che lascia sgomenti. Giulia Bongiorni, una ragazza di 28 anni, si è sentita male mentre si trovava in palestra ed è morta due giorni dopo il ricovero in ospedale. I genitori hanno deciso di autorizzare l'espianto degli organi. Domani, sabato 15 febbraio, verranno celebrati i funerali.

Giulia ha avuto un malore durante una lezione in palestra

Giulia Bongiorni era una giovane sana e solare. Amava la vita e, come tutte le sue coetanee, aveva mille interessi e mille sogni da realizzare.

Pochi giorni fa, con la sorella Veronica, ha raggiunto il Centro Giovanile di Massa Carrara (in via Marina Vecchia) per seguire una lezione di danza aerea, un'affascinante e scenografica disciplina di origine circense. Ad un certo punto, però, la ragazza si è sentita male e si è accasciata a terra sotto gli occhi sgomenti delle compagne di corso.

Dopo qualche istante in cui si era temuto il peggio, Giulia, si era ripresa e la sorella l'aveva riaccompagnata a casa, in via degli Olmi a Poveromo, frazione balneare di Massa.

Qui, però, la situazione era precipitata e la 28enne era stata accompagnata in ambulanza all'Ospedale Civile Apuane. Il personale medico sanitario del NOA, dopo averla stabilizzata, aveva disposto il trasferimento della paziente presso l’ospedale di Cisanello a Pisa, dove è stata ricoverata e dove, dopo aver lottato con tutte le sue forze per un paio di giorni, è deceduta.

I genitori di Giulia hanno acconsentito alla donazione degli organi

La scomparsa prematura di Giulia ha sconvolto e commosso l'intera comunità di Massa. La famiglia della ragazza, infatti, è molto conosciuta in città è la proprietaria dello storico vivaio Piacentini, in viale della Repubblica. In questi giorni di grande dolore, i genitori, la sorella e il fidanzato della 28enne stanno ricevendo numerosi messaggi di cordoglio e vicinanza.

"Aveva compiuto 28 anni il 6 febbraio - ha commentato affranto lo zio Fulvio Santo - possedeva una gran voglia di vivere ed amava tantissimo il suo lavoro di assistente alla poltrona presso un noto studio dentistico di Massa". Poi, ha ricordato che la ragazza era molto impegnata nel sociale ed era favorevole alla donazione degli organi. E, proprio nel rispetto delle ultime volontà della figlia, i coniugi Bongiorni hanno deciso di acconsentire all'espianto. Un gesto d'amore e di generosità che, sicuramente, regalerà un futuro a chi soffre.

I funerali di Giulia verranno celebrati domani, sabato 15 febbraio, nella chiesa di San Domenichino a Poveromo.

Padre Damiano Banchieri, che officerà le esequie, si è dichiarato addolorato per la prematura dipartita della ragazza e ha voluto esprimere vicinanza ai suoi congiunti, "brave e oneste persone, amate da tutti". "Non si meritavano - ha concluso amareggiato - un lutto così ingiusto".

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!