C'è sconcerto a Casalini, una piccola frazione di Cisternino in provincia di Brindisi, dove nei giorni scorsi è giunta la triste notizia della scomparsa di Piero Blonda, un giovane 21enne del posto che qualche mese fa aveva deciso di lasciare il nostro Paese per trasferirsi dall'altra parte del mondo, ovvero in Nuova Zelanda. Sabato pomeriggio, alle ore 16:00 neozelandesi, il ragazzo si trovava a bordo di un'auto e stava percorrendo la Highway 57 nei pressi della città di Shannon, quando all'improvviso la vettura si è schiantata contro un camion.

Le cause del sinistro sono ancora tutt'ora in corso di accertamento: per Piero non ce stato nulla da fare.

Avviata una raccolta fondi

Nel frattempo le piccole comunità di Cisternino e Casalini si sono strette intorno alla famiglia Blonda, che in questi giorni è davvero distrutta dal dolore. Il 21enne era partito per la Nuova Zelanda con tanti buoni propositi: suoi obiettivi primari erano quello di trovare un lavoro, cosa che puntualmente ha fatto una volta arrivato sul posto, e soprattutto imparare bene la lingua.

Come tanti giovani italiani sperava in un futuro migliore all'estero. La sua vita però si è spenta per sempre sulla Highway 57. Adesso si attende che la salma rientri in Italia, ma il trasporto richiede molto denaro e per questo i cittadini si sono attivati mettendo su una raccolta fondi per poter aiutare i famigliari di Piero Blonda. Il giovane, negli anni precedenti, si era diplomato presso il liceo Caramia di Locorotondo: la notizia della tragica scomparsa del 21enne è giunta anche lì.

Le autorità del nostro Paese hanno già avviato tutte le pratiche necessarie affinché Piero possa tornare dai suoi famigliari per un ultimo saluto in tempi molto brevi.

Indagini in corso

Continuano spedite, intanto, le indagini delle autorità neozelandesi sul brutto sinistro che si è verificato sabato pomeriggio vicino Shannon. Sicuramente nei prossimi giorni, o al massimo nelle prossime settimane, si potranno conoscere ulteriori dettagli su questa tragedia che sta facendo parlare davvero tutta la Puglia.

La notizia è stata ripresa sia dai media locali che da quelli nazionali, come ad esempio Il Messaggero. Non è la prima volta che la provincia di Brindisi viene colpita da un dramma simile: l'anno scorso infatti, in Thailandia, una coppia pugliese perse la vita in circostanze analoghe. In quell'occasione si trattava di una donna e un uomo: lei era originaria di Brindisi, mentre il suo compagno della provincia di Lecce. Si trovavano in sella a una motocicletta, quando un'autocisterna, nei pressi di un incrocio, si ribaltò cadendo rovinosamente su di loro: per i due non ci fu nulla da fare.

Segui la nostra pagina Facebook!