Come se non bastasse già la gravità della pandemia da coronavirus in atto in tutta Italia, continuano a verificarsi atti di criminalità riversati addirittura contro i centri ospedalieri che stanno facendo di tutto per assistere pazienti e positivi al Covid-19. Il triste fatto di cronaca arriva da Napoli, dove l'Ospedale Loreto Mare è stato oggetto di una vera e propria rapina. Sottratti nello specifico mascherine, camici e attrezzature indispensabili alla cura e alla messa in pratica della degenza di centinaia di pazienti.

Nonostante tutto, secondo quanto si apprende dal quotidiano La Repubblica, la Regione Campania ha comunque chiuso un accordo con alcuni privati per riuscire a mettere a disposizione altri tremila posti letto in tempi brevi.

In piena emergenza coronavirus, messo in atto un furto all'ospedale di Napoli

Incuranti della drammatica situazione in cui versa la regione alcuni malintenzionati hanno dunque deciso di compiere un raid per sottrarre all'ospedale Loreto Mare mascherine chirurgiche, camici, tute e alcuni oggetti personali di proprietà di infermieri e medici. Il tutto è avvenuto nel corso della notte tra giovedì 26 e venerdì 27 marzo, all'interno degli spogliatoi del personale sanitario. A rendersi conto del furto sono stati gli stessi infermieri che, durante il cambio turno, hanno trovato gli armadietti scassinati. Immediatamente sono scattate le indagini da parte della polizia, nonostante i danni provocati siano pochi.

In tutta questa situazione, però, è la rabbia per il grave gesto a prevalere.

Le dichiarazioni di Ciro Verdoliva, direttore dell'Asl Napoli 1 Centro: 'Episodio grave'

A seguito di quanto accaduto, è intervenuto anche il direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, che si è dichiarato molto rammaricato per quanto avvenuto al Loreto Mare.

Un episodio che va sicuramente stigmatizzato, che provoca molta robbia ma che non comprometterà, ha assicurato il direttore, il regolare svolgimento delle attività di cura da parte del personale sanitario che dopo aver denunciato ha fatto prontamente rientro in corsia.

Si combatte il coronavirus: avviata una raccolta fondi

Ciro Verdoliva ha concluso dicendo che Napoli e la Campania intera stanno dimostrando di avere grandi capacità di gestione rispetto all'emergenza Covid-19, includendo nella propria analisi anche i cittadini che stanno rispettando tutte le norme e i divieti imposti al fine di tutelare la propria e l'altrui Salute. Intanto è stata avviata una raccolta fondi da parte dell'Associazione Artur per permettere all'ospedale Loreto Mare di Napoli l'acquisto di alcune apparecchiature di terapia intensiva. Adesso ce ne sarà ancor più bisogno.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!