Riconoscersi in un simbolo che possa unire le persone, perché mai come in questo momento dal dopoguerra ad oggi la gente deve ritrovare l'unità e la solidarietà. In Brasile è stata scelta la maglia della Seleção, simbolo del calcio inteso come arte, allegria e fantasia: quei colori verdeoro hanno permesso al Paese del samba di sopportare interminabili crisi economiche e dittature militari, sono stati un senso di appartenenza. I campioni che hanno indossato quella maglia, da Garrincha a Pelé, da Rivelino a Zico, da Romario a Ronaldo, hanno fatto sentire i brasiliani orgogliosi di essere nati in una terra bellissima quanto tormentata.

Tra le versioni della Seleção che nell'ultimo mezzo secolo hanno esaltato il Brasile e sono diventati un simbolo del bel calcio in tutto il mondo c'è anche una nazionale che non ha vinto nulla, splendida ma perdente, quella eliminata dall'Italia in un caldissimo pomeriggio spagnolo del 1982. Era la Seleção di Telé Santana, lo squadrone di Zico, Socrates, Falcao, Junior e Cerezo. Alcuni di quei calciatori sono virtualmente tornati in campo in questi giorni per giocare contro un avversario ancora più ostico dell'Italia che sarebbe diventata campione del mondo in Spagna. I fuoriclasse del Brasile 1982 sono testimonial di una campagna di raccolta fondi per la lotta al Coronavirus.

I protagonisti del video

Nel video si vedono numerosi giocatori di quella meravigliosa generazione: i citati Zico, Falcao, Junior e Toninho Cerezo, oltre a Serginho ed anche Careca che saltò i Mondiali di Spagna per infortunio, ma sarebbe stato protagonista quattro anni dopo in Messico. L'iniziativa si chiama Mães da Favela (madri della favela) ed è indirizzata in particolare a sostenere dal punto di vista economico e sanitario le fasce della popolazione più disagiata, coloro che vivono nelle tante favelas delle grandi metropoli brasiliane.

Secondo gli esperti, il coronavirus può avere un impatto maggiore sulle favelas, poiché molte persone vivono in prossimità gli uni agli altri e potrebbero non adottare tutte le misure preventive necessarie. Promotrice di questa campagna di raccolta donazioni è la ONG Central Única das Favelas (Cufa).

"La nazionale brasiliana del 1982 era nota per la sua creatività, unità e gioco collettivo. Ora entreremo ancora in campo per il nostro Brasile", dice Paulo Roberto Falcao in apertura del video. "La Seleção del 1982 e anche tu, insieme contro il coronavirus", è il senso dello spot che viene recitato in chiusura da Zico che di quella nazionale era certamente il calciatore più celebrato. Le donazioni sono possibili online attraverso il sito ufficiale dell'iniziativa, www. maesdafavela.com.br.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!